Le differenze tra cruise control e cruise control adattivo

Cruise control e Cruise control adattivo, le differenze tra i due sistemi ed i vantaggi che hanno portato alla guida delle automobili.

Le auto moderne sono dotate da diversi anni del cruise control che come suggerisce il nome mantiene la velocità di crociera impostata dal guidatore, quelle di ultima generazione sono invece dotate del cruise control adattivo che permette di mantenere anche la distanza dall’auto che ci precede. Vediamone le principali differenze.

LEGGI ANCHE: Freni a disco e freni a tamburo, la differenza

Differenze tra cruise control e cruise control adattivo

Il cruise control è un sistema che permette al guidatore di fissare la velocità desiderata e la centralina la mantiene non facendo premere il pedale dell’acceleratore al conducente. Una volta che si preme il pedale del freno il sistema si disattiva e se ne si ha ancora bisogno lo si deve nuovamente impostare.

L’impostazione avviene tramite delle levette con il + e il – con cui è possibile regolare la velocità desiderata, tramite SET la si può settare affinché la centralina la mantenga non costringendo l’utente ad accelerare.

Il cruise control adattivo oltre ad agire sulla velocità mantiene anche la corretta distanza di sicurezza con la vettura che precede la propria evitando quindi potenziali tamponamenti.

LEGGI ANCHE: Auto 2024, in arrivo l’antivirus obbligatorio su tutti i nuovi veicoli

I vantaggi nell’utilizzo di questi sistemi

Il cruise control ed il cruise control adattivo permettono di rendere la guida meno stancante, in particolare nei lunghi tragitti dato che l’elettronica agisce al posto del nostro piede destro ed il “terzo occhio” della telecamera frontale, in quello adattivo, analizza lo spazio intorno a noi aiutandoci a non fare incidenti.

Il sistema adattivo si è evoluto nelle auto di ultimissima generazione diventando Intelligent Speed Assistance in grado di riconoscere i segnali stradali, una caratteristica utile nei contesti urbani al mantenimento di un’adeguata velocità.

Il cruise control quando svolge il suo lavoro è in grado di capire se il guidatore è attento durante la guida e in caso di distrazione lo avverte tramite segnali sonori invitando a riprendere il controllo della situazione.

Questi sistemi sono validi aiuti ma non sostituiscono l’attenzione umana alla guida quindi è bene usarli solo quando serve e restare sempre vigli quando si è al volante.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com