Notizie.it logo

F1 Qualifiche del GP di Germania: disastro totale Ferrari

ferrari

Hamilton approfitta del disastro Ferrari e conquista la pole position nonostante la febbre. Secondo Verstappen, terzo Bottas

Una delle qualifiche più brutte di tutti i tempi per la Ferrari, con entrambe le vetture che non hanno concluso la qualifica a causa di problemi al motore quando avevano la macchina sulla carta più competitiva del lotto. Lewis Hamilton ha così conquistato agevolmente la pole position, addirittura facendo un tempo nel Q3 più lento di quello del Q2 (concluso con gomme medie). Secondo Verstappen, terzo Bottas e quarto Gasly. ATTENZIONE: Lewis Hamilton ha la febbre, difficilmente domani rinuncerà al Gran Premio, ma sicuramente non sarà al massimo.

Sintesi

Alla partenza del Q1 subito un grande colpo di scena: appena uscito dai box Sebastian Vettel ha lamentato una perdita di potenza forse derivata da un problema al turbo o all’alimentazione. Non sono serviti a nulla i disperati tentativi dei meccanici di risolvere i problemi. A cinque minuti dalla fine Vettel ha dato forfait, concludendo senza nessun giro cronometrato la sua qualifica.

Insieme a lui eliminati in Q1 le due Williams, Albon e Norris.

Q2

Q2 molto interessante, con le Mercedes che hanno tirato fuori le prestazioni mancate nelle prove libere e ottenendo il miglior tempo con le gomme medie. Stessa strategia per Leclerc che si è piazzato secondo. Piccolo colpo di scena per Verstappen, che ha avuto problemi al motore che però, a differenza di Vettel, i meccanici sono riusciti a risolvere parzialmente consentendogli di chiudere un giro cronometrato, anche se con le gomme soft.

Q3

Q3 che parte ancora una volta con un colpo di scena: problemi al motore anche per Leclerc, che non stavolta non è riuscito nemmeno ad uscire dai box. Salvo sostituzione di componenti del motore il pilota monegasco partirà domani decimo con gomme medie. Pole position che finisce quindi nelle mani di Hamilton, seguito da Verstappen, Bottas e Gasly. Bene Raikkonen e Grosjean che conquistano la quinta e sesta posizione.

Gara di domani

La qualifica di oggi segnerà inevitabilmente in maniera indelebile la gara di domani.

Nonostante tutto quello che è successo oggi la Ferrari non è fuori dai giochi per la vittoria. Le qualifiche del Gp di Germania ci hanno dimostrato che la Ferrari ha la velocità per essere prima, l’importante sarà rimontare velocemente ed essere assistiti da un minimo di fortuna. Paradossalmente a Vettel è andata meglio che a Leclerc, non avendo nulla da perdere potrà sostituire la centralina, il cambio e la MGU-K. Inoltre in caso di pioggia potrà decidere di partire dalla pitlane e cambiare il setup della vettura. Leclerc sarà più vicino ai quattro piloti di vertice, ma non potrà avere gratuitamente nuovi pezzi sulla monoposto. Per quanto riguarda la strategia, sicuramente Vettel monterà gomme dure/medie per andare più lungo possibile e sperare in una safety car a 2/3 della gara che gli consentirebbe di rientrare alle spalle dei leader con gomme più fresche. Per Leclerc invece la strategia sarà simile a quella della Mercedes e, se sarà nella finestra giusta proverà un undercut o un overcut.

Per Verstappen la partenza sarà fondamentale, anche perché partendo con gomme soft probabilmente soffrirà dopo pochi giri.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche