Gran Premio di Bahrain 2020: orari e dove vederlo

La F1 fa tappa in Bahrain per il primo dei due appuntamenti sul circuito internazionale di Sakhir. Ecco gli orari per vedere tutto il week-end.

La Formula 1 torna nuovamente a correre per il primo dei tre fine settimana che chiuderanno la stagione 2020 con il Gran Premio di Bahrain 2020 di cui vi riportiamo gli orari. Ora il campionato non ha più nulla da dire in termini di campionato dopo che Lewis Hamilton vincendo in Turchia si è aritmeticamente aggiudicato il suo settimo titolo mondiale.

Questa sarà la prima di due gara all’interno del complesso del circuito internazionale di Sakhir che si disputerà sul layout classico che fa parte del mondiale da ormai 16 anni.

Gran Premio di Baharain 2020 Orari

Ecco gli orari delle emittenti televisive italiane per questo gran premio:

Sky Sport F1 HD

Venerdì 27 Novembre

Prove Libere 1: 12:00 – 13:30

Prove Libere 2: 16:00 – 17:30

Sabato 28 Novembre

Prove Libere 3: 12:00 – 13:00

Qualifiche: 15:00 – 16:00

Domenica 29 Novembre

Gara: 15:10

TV8

Sabato 28 Novembre

Qualifiche: 18:30

Domenica 29 Novembre

Gara: 18:00

Caratteristiche tracciato e vincitori

La pista ha una lunghezza complessiva di 5412 metri e conta 15 curve (7 a destra e 8 a sinistra) è uno dei primi e migliori,secondo gli esperti, tracciati costruiti dall’architetto tedesco Hermann Tilke. Dal punto di vista tecnico è una pista che richiede un carico medio-basso ed un ottimo motore perché le monoposto passano molto tempo con l’acceleratore al massimo.

Il tracciato si trova nel mezzo del deserto di conseguenza spesso si verifica la presenza di sabbia sul tracciato che ne preclude l’utilizzo, per questo motivo prima delle gare viene utilizzato uno speciale spray adesivo che rende difficile il verificarsi di questo spiacevole episodio durante le gare.

La scuderia che conta il maggior numero di successi è la Ferrari ferma per ora a 6 vittorie su 15 edizioni. Il pilota che ha ottenuto il maggior numero di successi è Sebastian Vettel che ha vinto quattro volte, due su Red Bull (2012-13) e due su Ferrari (2017-18). L’ultimo ad aver vinto è Lewis Hamilton dopo che Leclerc dominatore del week-end è stato tradito dal motore della sua SF90.

Il circuito secondo Brembo e Pirelli

La casa milanese Pirelli ha deciso di portare tre delle mescole più morbide previste per quest’anno. Infatti non ci saranno le C1 viste lo scorso anno ma la più dura sarà la C2 (hard-bianca) seguita dalla C3 (media-gialla) e infine la C4 (soft-rossa).

Nel corso delle Prove Libere 2 le monoposto potranno provare la versione 2021, nello specifico la variante C3. La probabile strategia di pit-stop è su due soste.

Passando al tema freni, Brembo mette questo tracciato allo stesso livello di tracciati come Spa, Nurburgring e Monza quindi dà un valore di 4 punti su un massimo di 5. Le frenate su questo layout sono 8 di cui la più impegnativa è quella di curva 1 per via dell’elevata velocità derivante dal lungo rettifilo principale.

Infatti le monoposto scendono dalla massima velocità di 337 km/h ad 83 km/h in soli 122 metri. Il carico sul freno in questa staccata è di 172 Kg e la decelerazione che i piloti affrontano è pari a 5,5G.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Covid e automotive: cosa prevedono le nuove restrizioni

I migliori modelli di auto a GPL del 2020

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media