La fine della Tesla Model 3: è davvero vicina?

La crescita delle vendite non è più esponenziale, anzi, quest'ultime sono addirittura in calo tra i clienti privati.

La fine della Tesla Model 3 potrebbe essere più vicina di quanto crediamo. Per più di un anno, la Model 3 ha battuto record di vendita incredibili, indipendentemente dai continenti in cui è stata assemblata, che fossero gli Stati Uniti o la Cina.

Come l’auto elettrica più venduta in Europa, ma anche la berlina familiare più acquistata, non crediate che la “3” piaccia solo alle aziende: è esattamente il contrario. Tuttavia, il 2022 potrebbe essere la fine del parco giochi per l’auto americana. Nei primi tre mesi dell’anno, rimane uno dei pochi modelli le cui vendite sono in aumento nella top 15 (+15% a 6.636 unità), ma la crescita non è più esponenziale.

Le sue vendite sono addirittura in calo tra i clienti privati a marzo (-15%).

Inoltre, la Model 3 deve molto dei suoi risultati al suo modello entry-level, che aveva un prezzo di 43.800 euro fino a poche settimane fa e che quindi dava accesso al bonus massimo di CO2 di 6.000 euro. A 37.800 euro, l’auto americana era davvero attraente, perché le sue prestazioni, anche nella gamma entry-level, mettono in imbarazzo auto sportive che hanno già un buon prezzo.

Inoltre, l’autonomia e più in generale la gestione dell’energia sono tra le migliori. La semplicità della rete Supercharger è ancora un riferimento.

la fine della tesla model 3

La fine della Tesla Model 3 e un enorme aumento di prezzo

Tuttavia, nelle ultime settimane, Tesla ha violentemente capovolto le etichette sulla sua “3”. Attraverso diversi aumenti, come sempre ingiustificati, il prezzo della più piccola Tesla è ora di 49.990 euro. Tra l’aumento lordo del prezzo e la perdita di una parte del vantaggio fiscale, l’inflazione raggiunge i 10.000 euro per il modello di base! Questo è sufficiente per scoraggiare seriamente gli acquirenti. Per non parlare del fatto che il marchio ha previsto di aprire i suoi caricabatterie ad altri utenti. Ciò, quindi, ha permesso di perdere uno dei principali interessi nella scelta rispetto agli altri.

A contribuire è anche il fatto che le prossime consegne di Model 3 non sono previste fino a novembre 2022. Questo farà esitare le persone con una concorrenza sempre più acuta e varia. Quest’anno non dovrebbe quindi essere buono per l’azienda americana.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Kia Niro 2022: i prezzi rispetto alla concorrenza

Mercedes SL: la nuova creatura con il suo motore A45 AMG

Leggi anche
Contents.media