Lotus annuncia quattro EV tra cui due SUV: tutti i dettagli

Le future auto elettriche Lotus saranno basate sulla stessa piattaforma modulare.

Lotus ha annunciato quattro veicoli elettrici, tra cui due SUV e una berlina, da lanciare entro il 2026. Il produttore britannico avrà presto una fabbrica in Cina. Per diversi anni, anche prima dell’acquisizione di Lotus da parte del gruppo cinese Geely, ci sono state varie indicazioni che il produttore stesse preparando uno o più SUV.

Lo scorso aprile, l’azienda ha confermato lo sviluppo di auto non sportive che si sarebbero basate su una delle quattro nuove architetture annunciate. Una di queste è stata poi denominata Evolution. Lotus ha ora rivelato la natura di questi veicoli, rendendo ufficiale che due SUV a zero emissioni saranno presto disponibili.

Il primo di questi sarà lanciato dal 2022 ed è chiamato in codice Type 132. Si rivolgerà al segmento E e sarà quindi imponente, l’antitesi delle piccole e leggere auto sportive a cui Lotus è abituata da 73 anni a questa parte.

Potrebbe competere con la probabile Range Rover elettrica di prossima generazione. Il secondo SUV Lotus, chiamato internamente Type 134, sarà rivolto al segmento D e quindi competerà con la futura Porsche Macan elettrica, la Tesla Model Y o la Ford Mustang Mach-E nel 2025.

Tra questi due SUV, Lotus commercializzerà un coupé a quattro porte nel 2023, anch’esso elettrico, che competerà con la Porsche Taycan nel segmento E.

Geely vuole “trasformare Lotus da un produttore britannico di auto sportive a un produttore globale di auto ad alte prestazioni“, secondo Matt Windle, direttore del marchio britannico.

auto lotus

Un’auto elettrica sportiva nel 2026

Tutte e tre le future auto elettriche saranno basate sulla stessa piattaforma modulare, che Lotus ora chiama Premium. Quest’architettura è progettata per passi che vanno da 2,89 m a 3,10 m inizialmente, e può ospitare batterie con una capacità compresa tra 92 e 120 kWh e una tensione di 800 V.

In termini di prestazioni, il produttore annuncia un tempo inferiore a 3 secondi da 0 a 100 km/h per i modelli più veloci. Successivamente, nel 2026, Lotus commercializzerà l’auto sportiva elettrica sviluppata con il nome di Type 135.

Lotus si sposta in Cina

Prima della fine di quest’anno, Lotus aprirà un centro di produzione in Cina, a Wuhan, dove Geely ha già delle strutture. È qui che saranno prodotti i SUV e le berline del marchio, mentre le auto sportive continueranno a lasciare le officine d’oltremanica. Il gruppo sta anche creando una nuova divisione di sviluppo tecnologico in Cina, chiamata Lotus Technology.

La costruzione della sede di questa nuova entità è appena iniziata e dovrebbe essere completata nel 2024.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuova Dacia Duster: assetto Up&Go ed Extreme

Top 10 delle vendite: Dacia Sandero supera la Golf

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media