Nuova Abarth elettrica: le caratteristiche

La prima Abarth a trazione elettrica è stata finalmente svelata. La vettura dovrebbe essere presentata nel 2023 e poi lanciata in Europa.

La nuova Abarth elettrica è stata già avvistata ed è molto interessante. Quale sarà il futuro delle piccole auto sportive quando la norma Euro 7 sarà finalmente convalidata e votata dall’Europa e i motori a combustione saranno al centro dell’attenzione? Mentre è molto facile rendere redditizie le auto elettriche di grandi dimensioni e di alta gamma, è molto più complicato per le auto tascabili, dove i margini sono più bassi.

Inoltre, queste auto hanno un altro handicap: il passo corto lascia agli ingegneri poco spazio di manovra quando si tratta di inserire chilowattora di batteria e garantire un minimo di autonomia, anche se queste auto vengono utilizzate principalmente in città e nei dintorni.

Un problema che ha portato diversi produttori a interrompere la produzione di mini-city car. Ma Fiat, che ha già rinnovato la 500 optando per le batterie e il motore elettrico, non si arrende.

Infatti, l’iconica vettura italiana riceverà anche il trattamento Abarth, che farà la sua prima apparizione su un modello senza motore a combustione.

La prima Abarth elettrica nel 2023?

Olivier François, amministratore delegato di Abarth, aveva già confermato questa Abarth elettrica, affermando che lo sviluppo è già in fase avanzata. Per il momento, le foto mostrano un “mulo” basato su una Fiat 500 elettrica con sorprendenti cerchi Alfa Romeo Mito. Tuttavia, non sembra che le carreggiate siano allargate come nell’interpretazione Abarth della Fiat 500.

Ovviamente, possiamo aspettarci delle vere e proprie differenze estetiche tra la Abarth e la Fiat 500 elettrica. Non solo le ruote, ma anche il diffusore e il paraurti, il design degli interni e i pacchetti di equipaggiamento permetteranno alla Abarth di distinguersi.

nuova abarth elettrica

Questo è il minimo che vorremmo vedere per questa Abarth, se il marchio vuole davvero venderle a prezzi più alti di una “semplice” 500. D’altra parte, in termini di motori, a parte un possibile piccolo aumento di potenza sul singolo motore elettrico, non dovremmo aspettarci tanto carattere. Scommettiamo anche sulla presenza del più grande dei due pacchi batteria con i suoi 42 kWh: in effetti, i 24 kWh sembrano un po’ deboli in caso di aumento della potenza.

La presentazione di questo nuovo tipo di Abarth è prevista per il 2023, anche se, come sappiamo, i programmi possono essere particolarmente stravolti a causa delle carenze. L’italiana sarà un’offerta piuttosto insolita, dato che, a parte una Mini Cooper SE più grande e più costosa, al momento non esistono piccole auto sportive elettriche.

In ogni caso, una cosa è certa: i prossimi tre anni saranno impegnativi per il gruppo Fiat. Il marchio deve infatti rinnovare il suo catalogo con l’arrivo di nuovi modelli compatti elettrici, alcuni dei quali prodotti in Serbia.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media