Nuova DS 4: quali motori e finiture scegliere?

La DS 4 ha una gamma abbastanza estesa. Dai motori alle attrezzature: ecco tutto ciò che dovreste sapere...

Con uno stile tutto suo, la DS 4 si distingue chiaramente dal resto delle auto compatte, che sono spesso più rotonde di lei. Ecco tutto ciò che dovreste sapere sulla sua attrezzatura…

Nuova DS 4: quale motore scegliere?

PureTech 130

Se è sufficiente nelle aree urbane e sulla strada, il piccolo motore a 3 cilindri ovviamente non fa miracoli quando il terreno diventa più pronunciato. Le sue prestazioni rimangono molto modeste e impiega non meno di 11 secondi per passare da 0 a 100 km/h. Lo stesso vale per l’accelerazione, con una corsa da 80 a 120 km/h in 8 secondi. Questo è abbastanza per farvi pensare due volte al sorpasso e all’ingresso nelle corsie veloci.

La ragione di questi risultati a metà? La compatta francese pesa ancora 1.450 kg, che non è male per un 1.2 turbo.

PureTech 180

Ancora offerto nella DS 7 Crossback e nella Peugeot 5008, questo motore a 4 cilindri di fascia media è accoppiato, come tutti i motori offerti sulla DS 4, a un cambio automatico EAT8. Nel complesso, non è molto dimostrativo, ma è ben dimensionato per l’auto francese, che quindi beneficia di prestazioni decenti (0 a 100 km/h misurato in 8,9 s).

PureTech 225

Il PureTech 225 è solo una versione potenziata del 180, con un extra di 2.600 €. Oltre ai suoi 45 cavalli in più, la coppia aumenta a 300 Nm. Ma questo non basta per farne un guerriero, tanto più che le prestazioni sono simili (4,5 s contro 5,4 s nella fascia 80-120 km/h).

DS 4 motori e finiture

Nuova DS 4: quale versione scegliere?

Ci sono tre versioni della compatta: DS 4, Performance Line e Cross. La Performance Line si distingue soprattutto per i suoi elementi esterni verniciati in nero lucido (calandra, cornici delle porte ecc.) e un abitacolo rivestito in Alcantara. Ma non pensate che ci siano cambiamenti meccanici a sostegno del suo nome, poiché le impostazioni del telaio e i motori sono esattamente gli stessi delle altre versioni. Infatti, anche il piccolo PureTech 130 è compatibile con questa versione.

Da parte sua, la DS 4 Cross gioca su un look ingannevolmente avventuroso con un pacchetto esterno che include elementi a contrasto, pannelli di plastica nera rocker e protezioni paraurti anteriore e posteriore. Ci sono anche i loghi Cross sulle ali anteriori inferiori. Ma ancora una volta, è tutta una questione di aspetto, poiché il telaio rimane lo stesso e l’altezza da terra non cambia nemmeno di un centimetro.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media