Patente a punti: come funziona e come controllare i punti

Patente a punti: come funziona come controllare i punti sulla propria patente cosa fare in caso di decurtazione dei punti dalla patente

La patente a punti è stata introdotta nel luglio 2003 e ciascuna persona in possesso della patente di guida dispone di 20 punti. Ogni volta che si commettono delle infrazioni e il rispettivo articolo del codice della strada prevede la decurtazione dei punti, essi saranno sottratti.

Se si perdono tutti i 20 punti o in caso di azzeramento, l’automobilista dovrà sostenere nuovamente l’esame di guida. Per i neopatentati per i primi 3 anni dal conseguimento della patente, per ogni infrazione commessa i punti sottratti sono raddoppiati.

Nel caso in cui vengono sottratti dei punti, questi possono essere recuperati attraverso dei corsi a pagamento presso le scuole guida. Ad ogni automobilista ogni due anni, senza aver commesso infrazioni, vengono aggiunti 2 punti fino ad un massimo di 30.

Un neopatentato che non commette infrazioni guadagna 1 punto ogni anno, fino ad un massimo di 3.

Come verificare i punti sulla patente

Per controllare il punteggio della patente online, basta andare sul sito ilportaledellautomobilista.it procedere con la registrazione e inserire il numero della patente per ottenere il saldo. Un altro modo per ottenere il punteggio, è la chiamata telefonica al numero 848 782 782 da telefono fisso, la telefonata ha un costo secondo la tariffa disponibile sul proprio telefono di casa. A questo punto basta seguire la voce registrata, inserire tutti i dati necessari, per scoprire i punti disponibili. Esiste anche una app Ipatente attraverso cui si può conoscere il saldo dei punti, la scadenza del bollo auto e la scadenza della revisione del veicolo.

Come recuperare i punti della patente

Quando si arriva ad avere sulla propria patente solo 3-4 punti è un vero rischio, un’altra infrazione potrebbe essere fatale, allora è meglio iscriversi ad un corso organizzato da una scuola guida per il recupero. I possessori di patente A – B possono recuperare fino a 6 punti. Coloro invece che hanno la patente C, C+E, D, D+E, KA e KB, possono arrivare al recupero di 9 punti. Un corso può costare tra 150 – 200 euro per la patente A B, fino a 400 euro per le altre patenti.

Come prendere la patente della moto

Quali sono i segnali d’obbligo

Le azioni delle case automobilistiche

Tagliando auto cosa prevede

Scritto da Antonio Esposito
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Triumph Street Scrambler 900, moto versatile e carattere da off-road

Interni dell’auto: pulizia e preservazione dei sedili in alcantara

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media