Patente internazionale: cose da sapere

L’unico modo per guidare a norma di legge in paesi extra europei è attraverso la patente internazionale. Vediamo quali sono i passi per ottenerla.

Guidare all’estero

Per guidare in Europa la nostra patente è sufficiente; tuttavia la patente internazionale di guida però risulta obbligatoria per guidare in tutti gli altri paesi extraeuropei.

Come ottenere la patente internazionale

Per ottenere la patente internazionale è semplicemente necessario recarsi in motorizzazione e fare richiesta, essendo ovviamente già possessori della patente di guida della comunità europea. È altresì necessario rivolgersi al consolato del paese nel quale si vuole andare per capire quale sia il modello idoneo da applicare.

In alternativa è possibile ritirarla presso l’ACI.

Tempi

Una volta presentati i documenti e completate le procedure, il tempo di emissione della patente internazionale è di circa due settimane se ci si rivolge alla motorizzazione della propria città o del proprio comune mentre di una settimana se in alternativa ci si rivolge all’ACI.

Abbiamo due modelli di patente internazionale: il modello Ginevra 1949 e il modello Vienna 1968. Come abbiamo detto precedentemente, prima di scegliere il modello è bene consultare il consolato del paese verso il quale si intende partire e poi, sulla base della consulenza ricevuta, scegliere il modello più idoneo. Il modello Vienna 1968 ha durata 3 anni, il modello Ginevra 1949 ha una validità di 1 anno.

È opportuno sottolineare che, sebbene i permessi conformi alla Convenzione Vienna 1968 abbiano validità di 3 anni, se la patente scade prima allo stesso modo il permesso internazionale non avrà più alcun valore.

Documenti

I documenti da presentare al proprio comune o città per la richiesta della patente internazionale sono i seguenti: domanda su modello TT 746, attestazione del versamento sul c/c 9001 (bollettino prestampato distribuito presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione), attestazione del versamento sul c/c 4028 (anche questo distribuito negli uffici postali e motorizzazione), marca da bollo, due foto recenti di cui una autenticata e fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità.

Oppure in alternativa alla motorizzazione è possibile il ritiro presso l’ACI nella seguente maniera: portare una foto autenticata direttamente alla sede dell’ACI (bisogna andare in circoscrizione per farla autenticare), un’altra foto normale, la patente di guida e la carta di identità. Vi verrà rilasciato conseguentemente un documento sostitutivo.
In circa 7 giorni riceverete la patente, risparmiando tempo per la richiesta e anche per la ricezione.

Costi

Nel caso in cui ci si rivolga alla motorizzazione, il costo complessivo ammonta a 38,24 euro, ripartiti tra 9 euro di attestazione di versamento c/c 9001, 14,62 euro di attestazione di versamento c/c 4028 e 14,62 euro di marca da bollo.

Nel caso in cui ci si rivolga presso l’ACI l’ammontare è tra gli 80 e i 100 euro.

Come rinnovarla

Si dovrà quindi procedere recandosi presso la motorizzazione o autoscuola autorizzata oppure presso uno studio di consulenza automobilistica.

Qui bisognerà presentare: una domanda di rinnovo reperibile presso la motorizzazione, due versamenti di 10,20 e 16,00 euro, due fotografie formato tessera e marca da bollo da consegnare quando si ritira la patente. Va prodotto anche il codice fiscale e la patente internazionale in scadenza.

Molto simile la procedura al primo rilascio compresi i tempi di attesa: tutto ciò garantirà il rinnovo di questo importante documento.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Motorini elettrici: pro e contro

Superbollo auto: come funziona

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media