Prima illustrazione della futura Mitsubishi Colt

La Colt tornerà nella gamma Mitsubishi dal 2023. Ecco le sue caratteristiche principali.

Pochi giorni fa è stata svelata una nuova illustrazione della futura Mitsubishi Colt. Il marchio ha reso ufficiale poche settimane fa il SUV urbano ASX, che sarà un cugino stretto della Renault Captur. Tuttavia, non sarà l’unico rappresentante del marchio giapponese nel segmento B.

Ebbene, offrirà anche una piccola berlina verso la fine del 2023. Con l’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi sul posto, il nuovo modello, che utilizzerà ancora una volta il nome Colt (abbandonato nel 2012), condividerà le sue basi, tecnologie e motori con un altro modello Renault, la Clio.

Tuttavia, non c’è dubbio che questo nuovo modello sia un semplice copia-incolla dell’auto francese. Dalla visuale in cui la Colt appare nelle ombre pubblicate all’inizio di aprile), è già possibile farsi un’idea di come dovrebbe essere!

Mitsubishi Colt: un frontale profondamente ridisegnato

Se ci concentriamo sulla parte anteriore prima, possiamo vedere dalla foto condivisa da Mitsubishi che i cugini “Alliance” non avranno molto in comune. La Colt 2023 avrà un logo diverso rispetto al modello precedente, con una firma luminosa, griglia e fascioni diversi. Avrà una vera somiglianza di famiglia con i modelli già in catalogo (Eclipse Cross, Space Star, L200) ma anche con la prossima ASX. In effetti, è a quest’ultimo che assomiglierà di più.

Entrambi beneficeranno dello stesso logo le cui dimensioni sembrano essere state aumentate rispetto alle altre Mitsubishi.

Questo è in contrasto con la griglia, che dovrebbe essere meno voluminosa e non scendere quasi fino alla parte inferiore del paraurti. Nell’estensione dei fari, composta da sottili linee discontinue, troviamo le stesse narici luminose a forma di “C”.

Mitsubishi Colt 2023

Profilo simile

Se vista di lato, sarà possibile confonderla con la Clio. Condivideranno la stessa silhouette, le stesse finestre laterali e le stesse porte. Anche le maniglie delle porte posteriori saranno nascoste nel montante, proprio come sulla vettura francese. Tuttavia, due dettagli aiuteranno a distinguerli l’uno dall’altro in questo senso. I cerchi, naturalmente, che saranno unici per l’auto giapponese. E, per quanto riguarda specificamente la versione ibrida, sarà riconoscibile dal suo logo “Hybrid EV” posto sotto gli specchietti anteriori.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media