Novità CdS, multe fino a 1700 euro per chi telefona alla guida

Telefono alla guida, multe fino a 1700 euro per chi trasgredisce e utilizza lo smartphone al volante: il codice della strada parla chiaro.

Telefono alla guida. Il 2020 porterà novità anche per quel che riguarda il codice della strada che subirà delle variazioni rispetto alla versione in utilizzo oggi. I principali punti di cambiamento riguarderanno l’utilizzo del telefono cellulare alla guida e l’eccesso di velocità.

Questo porterà gli automobilisti ad adottare un comportamento sempre più corretto al fine di evitare spiacevoli inconvenienti. Andiamo a scoprire in dettaglio in questo articolo dove il Governo ha intenzione di intervenire per garantire una guida su strada molto più sicura rispetto a prima.

Telefono alla guida e cinture nel mirino

Il punto principale del nuovo CdS riguarderà l’utilizzo del cellulare durante la guida, infatti è tristemente noto che sono sempre in aumento le persone che utilizzano i telefoni durante la marcia.

Questo comportamento è dannoso in primis per il guidatore poiché non presta l’adeguata attenzione a ciò che accade davanti a sé ma anche per gli altri utenti della strada che potrebbero subire pesanti conseguenze derivanti da questo comportamento.

Le multe verranno inasprite: esse passeranno da 422 a 1.697 euro con tre mesi di sospensione della patente di guida in caso di recidiva. Cambierà anche il sistema di utilizzo delle cinture di sicurezza che a partire dal 2024 diventeranno obbligatorie sugli autobus e non solamente sulle auto e su altri mezzi destinati ad uso privato.

Advertisements

Una legge già in vigore dal 2006 ma che ha avuto numerosi problemi di attuazione a causa dei vecchi mezzi ancora circolanti.

Ciclisti e zone scolastiche

Altri temi di modifica riguarderanno il superamento delle biciclette. Sarà obbligatorio mantenere una distanza laterale di sicurezza di almeno un metro e mezzo quando si sta per superare un ciclista.

Inoltre i comuni potranno istituire le zone scolastiche ovvero nelle vie vicine alle scuole il limite di velocità sarà ridotto a 30 km/h.

Il comune deciderà se mantenere in via permanente questo limite o se verrà imposto solo negli orari di ingresso e di uscita dei bambini dagli edifici scolastici.

Attraversamenti pedonali e limiti di velocità

Le votazioni alla Camera prevedono la possibilità di realizzare nei vari comuni, attraversamenti pedonali rialzati all’altezza del marciapiede, per costringere le auto a rallentare. Queste modifiche permetteranno di introdurre bande sonore che renderanno più facile il rallentamento delle automobili.

Non ci saranno modifiche invece per i limiti di velocità. E’ stata bocciata la proposta che prevedeva l’aumento del limite da 130 a 150 km/h sulle autostrade a tre corsie.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Max Verstappen: addio al sogno Ferrari, rinnova con RedBull in F1

L’auto blindata di Donald Trump: i segreti della “bestia” americana

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.