Top 10 dei migliori pick-up in circolazione

Ecco i migliori in circolazione.

Qualche anno fa, sembrava che i pick-up potessero esplodere in popolarità e trasformarsi in una vera alternativa ai SUV. Lungi dall’essere i cavalli da lavoro utilitaristici di una volta, i moderni pick-up possono essere dotati di un lusso estremo, e l’esperienza di guida è più vicina a quella di un normale SUV che mai..

Dal momento che possono essere classificati come un veicolo commerciale, si paga anche solo £275 di tassa di circolazione all’anno, ed è possibile richiedere l’IVA indietro se viene utilizzato solo per affari. I pick-up rientrano in un tasso fisso di 700 sterline all’anno per il 20% di contribuenti, più economico della maggior parte delle auto. Nonostante i benefici fiscali e i miglioramenti nella vivibilità dei pick-up, nel 2020 il mercato britannico dei pick-up si è ridotto del 32,7%.

Il Covid è stato il principale motore di questo avvenimento, ma il mercato dei veicoli commerciali leggeri in generale si è ridotto solo del 20%.

L’anno scorso, diversi modelli di pick-up come VW Amarok, Mercedes-Benz Classe X e Nissan Navara sono stati ritirati dalla vendita senza alcun sostituto in vista. Insomma, le vostre opzioni per un pick-up potrebbero essersi ridotte, ma ci sono ancora alcune opzioni straordinariamente capaci.

I pick-up trasporteranno tutti i carichi grandi, sporchi e pesanti che non volete mettere nel retro dei SUV (sempre più lussuosi oggi).

Ecco la classica con i dieci migliori pick-up in circolazione.

Migliori pick-up in circolazione

Toyota Hilux

L’Hilux fa parte della gamma di veicoli commerciali Toyota dalla fine degli anni ’60. Da allora si è guadagnato una reputazione di versatilità e affidabilità che non fa battere ciglio a nessuno quando scopre che il livello di allestimento a pieno carico è soprannominato “Invincible”.

L’Hilux è confortevole e decentemente rifinito all’interno, e anche più raffinato e piacevole da usare di alcuni dei suoi rivali. Anche una guida credibile e una maneggevolezza sofisticata lo distinguono. Come parte di un aggiornamento di metà vita nel 2019, l’auto ha ottenuto nuovi paraurti e alcune revisioni di cabina e attrezzature, una delle quali riguarda una migliore fornitura di sistemi di sicurezza attiva. Un anno dopo, Toyota ha raffinato nuovamente il telaio, lo stile e gli interni dell’auto, migliorando la guida e la maneggevolezza di un altro passo e aggiungendo attrezzature e appeal visivo per le versioni “Invincible X”.

La Toyota è ora disponibile con una scelta di motori diesel a quattro cilindri da 2,4 litri da 148 CV e 2,8 litri da 201 CV. Non lo fanno sembrare eccitante accanto ad alcune opzioni multicilindriche, ma il 2.8 ha un sacco di prestazioni nel mondo reale e una raffinatezza decente.

Coloro che hanno bisogno di trasportare carichi più pesanti possono anche essere contenti di scoprire che la sua capacità di trasporto supera quella della maggior parte dei suoi concorrenti. La maggior parte degli Hilux saranno a doppia cabina, ma una cabina singola e una cabina estesa sono disponibili sul 2.4 in versioni senza fronzoli.

È inoltre compreso un potente sistema audio JBL premium.

Ford Ranger

È il pick-up più venduto nel Regno Unito, e per una buona ragione. Ha un’ampia selezione di motori potenti, la maneggevolezza più simile a quella di un’auto della sua classe e ha un buon valore. Il Ranger è l’attuale camioncino “globale” dell’Ovale Blu. È stato lanciato nella sua forma attuale nel 2010 e progettato in Australia, in uno dei più grandi mercati di pick-up di Ford al di fuori degli Stati Uniti. È costruito in sei sedi in tutto il mondo, con veicoli per il mercato europeo provenienti dal Sud Africa.

Come l’Hilux, il Ranger è disponibile come cabina singola o estesa, o come cabina doppia, con la lunghezza del vano di carico che diminuisce man mano che l’abitacolo cresce. I motori sono ora tutti quattro cilindri, 2.0 litri turbodiesel fino a 210 CV, con una scelta di cambio manuale o automatico.

Il Ranger non offre il fascino materiale dell’abitacolo di alcune alternative, ma ha una posizione di guida confortevole, una discreta raffinatezza meccanica e una guida su strada relativamente stabile e conforme. Il tutto con controlli armoniosamente ponderati e ben tarati che rendono la guidabilità impressionantemente intuitiva.

Poi c’è la versione Raptor, deliziosamente rabbiosa e al top della gamma, con le sue specifiche sospensioni da hardcore offroading e il suo stile selvaggio. È costoso, e dato che non è omologato per trasportare una tonnellata nel vano di carico, non è tecnicamente così utile come veicolo commerciale.

Il Ford Ranger è un tale punto di riferimento nel segmento dei pick-up che, secondo l’accordo di Volkswagen e Ford per condividere piattaforme e tecnologia, la prossima generazione di Volkswagen Amarok sarà basata sul Ranger.

Isuzu D-Max

Si potrebbe immaginare che Isuzu sia abbastanza brava a costruire pick-up, dato che è tutto ciò che vende nel Regno Unito. L’Isuzu D-Max è stato un tranquillo pilastro del mercato dei pick-up per anni, e ha appena ricevuto un aggiornamento completo.

Con concorrenti come la Classe X e l’Amarok ormai fuori mercato, Isuzu spera di catturare alcune delle loro quote di mercato. Per fare questo, continua a offrire il D-Max in specifiche da lavoro nude e crude, così come versioni più orientate allo stile di vita con un sistema di infotainment aggiornato, indicatori digitali e un interno più bello. È disponibile come cabina singola o doppia. Non c’è una versione con cabina estesa dell’Isuzu, ma è comunque una scelta di nicchia.

Il nuovo D-Max è ora una scelta forte, con interni più belli di prima, una valutazione di sicurezza Euro NCAP a cinque stelle, e un comportamento su strada molto accettabile. Il D-Max siede ancora su un telaio a scala, il che significa che è molto robusto e ancora estremamente capace in fuoristrada.

Dove è ancora indietro rispetto alla concorrenza è con il suo powertrain. È lo stesso burbero diesel da 1,9 litri di prima. Ora è più silenzioso, ma le prestazioni dell’unità da 162 CV sono ancora letargiche. 62 miglia orarie richiedono quasi 13 secondi, sia che si abbia il cambio automatico a 6 velocità o il manuale a 6 velocità. Gli acquirenti potrebbero anche perdonarlo per questo, dal momento che tutte le varianti hanno sottoquotato i loro equivalenti Hilux sul prezzo.

SsangYong Musso

Dal termine “rinoceronte” in Corea del Sud, qui viene prodotto questo veicolo. È un lontano richiamo a un SUV vagamente sportivo, ma offre prestazioni e maneggevolezza rispettabili, oltre a una forte capacità di traino e utilità per acquirenti attenti al valore.

Il motore diesel da 2,2 litri e 179 CV del Musso offre più grinta di alcuni della classe, e la sua capacità di trainare 3,5 tonnellate su un rimorchio frenato supera anche alcuni rivali. Nella forma standard sembra un po’ particolare con il suo breve vano di carico, ma offre quattro posti abbastanza grandi per essere utilizzati da passeggeri adulti. Il fatto che sia anche una delle auto più corte del suo genere lo rende attraente. In particolare per coloro che hanno lottato per far entrare veicoli come questi in spazi di parcheggio piccoli.

SsangYong offre anche un Musso LWB Rhino se avete bisogno di un letto a tutta lunghezza. Ha solo uno sbalzo posteriore più lungo per creare un letto di carico di dimensioni normali. Il Rhino LWB è disponibile solo nell’allestimento superiore, però.

Il Musso curva con una presa e un controllo del rollio molto decenti, e lo sterzo abbastanza leggero (e il volante di diametro utile piccolo) dà una sensazione centrale migliore. Lo stesso vale per il basso rumore della strada e del vento. Il comfort di guida supera appena la soglia dell’accettabilità, ma il motore è impressionantemente tranquillo; la diffusione a sei marce gli dà “gambe” molto lunghe.

Pick-up SsangYong Musso

Mitsubishi L200

Per il momento, l’L200 è alla sua sesta generazione di modelli completi, con un motore turbodiesel da 2,2 litri da 148 CV e come design di carrozzeria ‘club cab’ o doppia cabina. Si possono avere vari livelli di allestimento per combinare attrezzature, capacità 4×4 e aspetto robusto a seconda delle preferenze.

Nella sua attuale generazione, ha attirato critiche per la sua posizione di guida curiosamente configurata, per la sua cabina leggermente angusta e per lo sterzo particolarmente lento e vago. Non solo, ma anche per il suo motore diesel rumoroso e per la sua capacità di mantenere facilmente la trazione sui terreni più difficili. Per il fascino dello stile moderno, lo spazio nell’abitacolo e la capacità di traino e di trasporto, l’L200 è più competitivo con i suoi pari, e lo stesso vale per le prestazioni e il risparmio di carburante.

In arrivo:

Ineos Grenadier

Dato quanto il mercato europeo dei pick-up si è assottigliato negli ultimi anni, se volete qualcos’altro dovrete essere pazienti. Se avete tempo di aspettare e siete alla ricerca di qualcosa che riempia il buco di dimensioni del Land Rover Defender nella vostra vita, potreste essere interessati alla versione pick-up del prossimo Ineos Grenadier.

Il Grenadier dovrebbe essere un duro, no-nonsense off-roader nella vena del Defender originale e con un telaio a scala. Offrirà un carico utile fino a 1000 kg, una capacità di traino frenata di 3500 kg e un carico sul tetto di 150 kg.

Quando le vendite inizieranno a marzo del prossimo anno, saranno disponibili due versioni dell’Ineos Grenadier: una station wagon a cinque posti e un veicolo commerciale a due posti, entrambi basati su un passo standard di 2921 mm. Poco dopo, Ineos lancerà un pick-up a doppia cabina e una station wagon a sette posti, entrambi con un passo più lungo (3175 mm).

È anche abbastanza raffinato su strada, in parte grazie ai motori a sei cilindri in linea a benzina e diesel della BMW. Viene con alcuni compromessi, come uno sterzo vago e un’aderenza limitata a causa dei pneumatici off-road. Alcune di queste cose potrebbero ancora essere migliorate per l’auto di produzione, ma è già miglia avanti rispetto al Defender originale di cui dovrebbe essere il successore spirituale.

Jeep Gladiator

Se nessuna delle opzioni disponibili vi soddisfa, ma volete subito un pick-up interessante,forse l’opzione più indolore sarebbe una Jeep Gladiator, che è essenzialmente una versione pick-up della Jeep Wrangler.

Il Gladiator ha circa le stesse dimensioni di un Ford Ranger, ma dovrebbe essere visto più come un concorrente del Raptor che come uno dei Rangers o Toyota Hilux. È principalmente un divertente veicolo d’avventura per portare un jetski in cima a una montagna o un quad a una spiaggia, o qualcosa del genere. Il suo carico utile è 620kg piuttosto che 1000kg-plus, e il suo peso di traino è 2721kg.

Per il Gladiator, il telaio del Wrangler è stato allungato di ben 780mm, di cui 490mm nel passo e il resto dietro l’asse posteriore. A causa delle sue dimensioni, non andrà così lontano fuori strada come un Wrangler. Tuttavia, grazie a un angolo di breakover di 18,4 gradi e un angolo di partenza di 25 gradi, è ancora un veicolo che vi porterà molto più lontano di quanto avete bisogno.

Negli Stati Uniti, la Jeep Gladiator parte da 34.040 dollari.

Pick-up Jeep Gladiator

Ford F-150 Lightning and Ford F-150 Raptor

Mentre guardate dall’altra parte dello stagno, troverete molto entusiasmo intorno alla nuova versione elettrica del veicolo più venduto negli Stati Uniti, la Ford F-150. Con una larghezza di 95,7 pollici, o un enorme 2430 mm compresi gli specchietti, la Ford F-150 Lightning ancora non si adatterà adeguatamente alle strade di campagna, ma potrebbe essere più socialmente accettabile rispetto ai vecchi F-150 con motore V8.

Negli Stati Uniti, costerà a partire da soli 39.974 dollari. Sembra un affare assoluto, dato che è ciò che si paga per una Fiat 500e ben equipaggiata. Essere elettrica ha i suoi compromessi, tuttavia. A causa del peso prodigioso delle batterie necessarie per qualsiasi gamma significativa, il suo carico utile massimo sarà solo circa 900 kg. D’altra parte, Ford promette una capacità di traino fino a 4500kg.

Ford sostiene che la Lighting contrasta il carico utile inferiore con una serie di altre caratteristiche che lo renderanno uno strumento molto utile, come la ricarica bidirezionale. In altre parole, la Lighting può essere usata come un generatore portatile, fornendo fino a 9.6kW di potenza. Dovrebbe essere sufficiente per alimentare vari strumenti, o anche la vostra casa durante un’interruzione di corrente.

Naturalmente se si preferisce un Rhino, e un F-150 elettrico è ancora un po’ troppo nuovo, c’è sempre l’F-150 Raptor. La Ford F-150 Raptor non ha più un V8 rauco; il suo V6 Ecoboost twin-turbo da 444bhp dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte dei raid di rally.

Rivian R1T

La Rivian R1T è ciò che si ottiene se si crea un’azienda automobilistica nuova di zecca con un piccolo gruppo di ingegneri di talento e un ex designer della Jeep. Rivians, secondo il capo della società RJ Scaringe, dividerà la differenza tra una moderna Land Rover e una Tesla. Non è chiaro se la Rivian R1T arriverà in Europa. Si dice che stia esplorando un luogo di produzione europeo, ma ciò avverrà principalmente per i furgoni.

La R1T sarà la prima Rivian ad arrivare sulla strada. È un pick-up compatto a doppia cabina secondo le norme americane, quindi è circa la dimensione della maggior parte degli altri pick-up di questa lista. Rivian promette una gamma tra 300 da un pacco batteria 135kWh, o 400 miglia da un pacco 180kWh. È in arrivo anche un pacchetto più piccolo con una gamma di 250 miglia.

L’azienda dice che la R1T sarà in grado di trainare fino a cinque tonnellate, ovvero circa due Range Rover. Tuttavia, è posizionata più come un veicolo d’avventura che un camion da lavoro, e ci si aspetta che sarà valutata solo per trasportare fino a 800 kg.

Per ora, i prezzi partono da 67.500 dollari (49.000 sterline). Paragonata alla Ford F-150 Lightning, potrebbe sembrare costosa. Per L’europa, tuttavia, sarebbe ancora un buon affare, specialmente quando si apprende che ha quattro motori per oltre 700bhp, 800lb ft di coppia e un tempo 0-60mph di 3 secondi. Avere quattro motori significa quattro ruote con vettorizzazione della coppia, che a sua volta dovrebbe consentire di girare come un carro armato.

Tesla Cybertruck

Un anno dopo l’arrivo della Rivian R1T, sarà seguita da una risposta dall’aspetto insolito ma inevitabile dal pioniere EV Tesla. Lo spigoloso, e presumibilmente a prova di proiettile, Cybertruck avrà fino a tre motori elettrici e più di 500 miglia di autonomia nel suo assetto top-level. Avrà una capacità di traino di oltre sei tonnellate e un vano di carico delle stesse dimensioni di quello di una Ford F-150. Come gli altri modelli più grandi di Tesla, il Cybertruck funzionerà con sospensioni pneumatiche regolabili in altezza.

Il capo della Tesla, Elon Musk, ha dichiarato che circa 200.000 clienti hanno depositato dei contanti per il Cybertruck entro una settimana dalla presentazione del veicolo. Le versioni top di gamma dovrebbero costare tra le 50.000 e le 60.000 sterline, con versioni più economiche, meno potenti e con meno autonomia a trazione posteriore disponibili per un prezzo inferiore.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La nuova Audi Q6 e-tron si fa vedere su strada

Le dieci migliori auto di lusso del 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media