Ariel Hipercar: un’auto elettrica da 1.200 CV

Il costruttore britannico ci mostra le prime immagini della sua nuova aliena stradale. Dopo la Atom, la Nomad e la Ace, ecco la Hipercar.

La turbina a gas è stata oggetto di interesse da parte dei costruttori fin dai primi anni ’50, e la nuova Ariel Hipercar avrà modo di provarla appieno. Ci sono stati molti progetti e concept car, soprattutto fino agli anni ’70, dopodiché il principio è caduto un po’ in disuso.

Tra le creazioni più memorabili, possiamo citare (elenco non esaustivo) la primissima, la Rover Jet 1, poi i vari concept GM Firebird, la Chrysler Turbine, la Fiat Turbina

GM ha perseverato e ha riportato la turbina in auge alla fine degli anni ’90 con una versione della GM EV1. Più vicino a noi, si possono annoverare il primo concept Jaguar CX-75 e i vari progetti della defunta start-up Techrules.

La soluzione è stata utilizzata anche in alcune auto da corsa, ma finora non è mai arrivata alla fase di produzione, nel mondo automobilistico. Ecco quindi quella che potrebbe essere la prima auto omologata con questa tecnologia, la Ariel Hipercar. Con la i, perché il nome sta per HIgh PERformance CArbon Reduction.

Ariel Hipercar: un’auto elettrica da 1.200 CV

Lanciato nel 2017, il progetto dovrebbe garantire la transizione di Ariel all’elettrico, sempre in modo anticonformista.

Questo è evidente innanzitutto nello stile. Ariel dice addio all’esoscheletro che ha fatto la sua fama, sostituito da un più classico telaio in alluminio. Questa caratteristica è sostituita da un corpo in carbonio che potrebbe essere immediatamente utilizzato come supporto per il supereroe di Gotham City. Soprattutto nella livrea nera di questo primo prototipo che utilizza pannelli stampati in 3D. Si tratta della prima coupé per il marchio, che è comunque riuscito a mantenere visibile parte delle sospensioni.

Probabilmente non è l’ideale per l’aerodinamica…

Ariel Hipercar esterni

Dal punto di vista meccanico, la Hipercar è alimentata da un motore da 220 kW/299 CV/455 Nm… per ciascuna ruota. Ciò significa 440 kW/598 CV/910 Nm per la versione base a trazione posteriore. La versione più potente avrà la trazione integrale, per un totale di 880 kW/1.197 CV/1.820 Nm… Impressionante, ma a differenza della Atom, non ha la massa di una ballerina.

Il peso è ancora di 1.556 kg (1.445 kg per la 2WD). Il test da 0 a 100 km/h dovrebbe richiedere poco più di 2 secondi. In base ai calcoli, Ariel dichiara che per andare da 0 a 100 miglia orarie (96 km/h) saranno necessari 2,09 secondi. La velocità massima sarà di 250 km/h.

Passiamo all’autonomia e alla caratteristica principale del veicolo. La batteria da 62 kWh (56 utilizzabili) dovrebbe garantire un’autonomia di 240 km. L’Ariel Hipercar non si distinguerà quindi per la sua efficienza energetica… Ma per i clienti che vogliono spingersi oltre con la loro auto sportiva, sarà offerto come optional un range extender. Non si tratterà di un motore a benzina convenzionale, ma di una turbina a gas accuratamente posizionata nella parte posteriore del veicolo…

Il lancio commerciale è previsto per il 2024.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media