Combustibili alternativi: a cosa fare attenzione in inverno?

Ecco tutto ciò che devi sapere in merito.

I combustibili alternativi come il GPL e l’E85 stanno ora guadagnando terreno, soprattutto perché molti produttori li stanno promuovendo. Inoltre, permettono di guidare in modo più economico, mentre il prezzo del diesel e della benzina continua a salire. Tuttavia, anche se è facile adottare una di queste due soluzioni, esse richiedono alcuni piccoli aggiustamenti quotidiani, soprattutto quando fa molto freddo.

Combustibili alternativi: il caso del GPL

Le auto a GPL hanno due serbatoi perché c’è sempre un serbatoio di benzina nel caso in cui si esaurisca il GPL. C’è anche un’altra spiegazione più tecnica: tutte le auto a GPL partono a benzina prima di passare al serbatoio del gas. Devi quindi assicurarti di avere sempre del carburante senza piombo per avviare l’auto, ma devi anche assicurarti che il carburante sia adatto alla stagione.

La benzina nei serbatoi delle stazioni di servizio non è la stessa in estate come in inverno. Il carburante usato in inverno permette un avviamento più rapido ed efficiente, così come un migliore funzionamento del motore. Anche se si sceglie di guidare solo con il GPL e raramente si fa il pieno di benzina senza piombo, è sempre meglio usare la benzina adattata alle condizioni di freddo piuttosto che funzionare con la benzina usata nella stagione calda.

Combustibili alternativi inverno

Un po’ più di costrizione con E85

Come la benzina, il bioetanolo non è lo stesso in estate e in inverno. Se è etichettato E85 in estate, cioè con 85% di etanolo per 15% di benzina, la miscela scende a E60 o 65 in inverno.

Il motivo? Il bioetanolo vaporizza meno bene nei cilindri, quindi deve essere aiutato dalla benzina per far partire bene un motore. Se la tua auto è stata progettata direttamente da un produttore, la mappatura è normalmente adattata alle stagioni fredde e non c’è altro da fare che riempire il serbatoio con E60.

Una delle auto da prendere d’esempio è la Ford Kuga Hybrid, che è compatibile con questo biocarburante.

Utile solo quando fa molto freddo

Se vivi in un clima temperato, normalmente non dovresti essere colpito da questi problemi di combustione. È solo quando la temperatura si avvicina allo zero o al negativo che si comincia a vedere questo tipo di inconvenienti. Quindi non c’è bisogno di farsi prendere dal panico con l’avvicinarsi della fine dell’anno, ma ricordati di prendere tutte le precauzioni necessarie se stai programmando una gita sugli sci o un viaggio in una regione particolarmente fredda. Tra l’altro, un’altra curiosità inerente i viaggi in zone innevate riguarda l’uso della trazione integrale. Anche in quel caso c’è molto da aggiungere.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mazda CX-3 finirà la sua carriera nel 2021

Tutte le informazioni sul prossimo SUV Mazda CX-60

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media