È davvero necessario avere la trazione integrale in inverno?

Anche se quest'ultima offre una migliore trazione, non offre alcun vantaggio in curva.

Se la trazione integrale fornisce, con pneumatici identici, un reale vantaggio in termini di trazione quando le condizioni sono difficili (pioggia, neve o ghiaccio), non fa nulla per la frenata e la curva. Per provarlo, abbiamo confrontato due Skoda Karoq su una strada innevata: un modello a 2 ruote motrici e un secondo modello a trazione integrale che pesa 125 kg in più.

Sicurezza in curva: il 4×4 lotta

La tenuta di strada in curva è il capitolo che frantuma le idee preconcette e infastidisce gli appassionati della trazione integrale. Anche se quest’ultima offre una migliore trazione, non offre alcun vantaggio in curva e può addirittura essere uno svantaggio a causa del peso supplementare che impone. In curva, più peso significa più forza centrifuga che ti tira dentro dall’esterno. E più scivola, più penalizza, soprattutto in curva e in discesa.

Qualunque sia la natura della curva, la Karoq 4×4 non è favorita dalle sue 4 ruote motrici ed è superata dal modello a trazione anteriore, che è sistematicamente 2 km/h più veloce nei nostri test, ma è svantaggiata dal suo peso maggiore, che la fa scivolare e perdere velocità. Inoltre, il modello a trazione integrale sembra utilizzare barre antirollio significativamente più rigide, che sono anche dannose per la presa in condizioni scivolose.

Frenata: nessuna differenza con la trazione integrale

Quando si tratta di frenare, 2 o 4 ruote motrici non fanno differenza. Ciò che conta è l’aderenza delle gomme! In questo caso, i due modelli che abbiamo confrontato erano equipaggiati con gli stessi pneumatici invernali, Michelin Pilot Alpin 4, il che significa che le loro prestazioni erano comparabili. Per mettere le cose in prospettiva, una Peugeot 3008 equipaggiata con pneumatici all-season e invernali M+S impiega 5 secondi per fermarsi e percorre 32 metri prima di arrivare a un arresto completo.

trazione integrale è davvero necessaria

La trazione integrale è molto più efficiente

Con il suo sistema di trazione integrale che fa presa sulla neve, la Karoq a trazione integrale domina facilmente e logicamente, in piano o in collina. Un po’ deludente, il modello 2×2 richiede 8,3 s per andare da 0 a 40 km/h contro solo 4,9 s per il 4×4. Quest’ultimo decolla facilmente al 7%, ma fatica al 20,5%, a causa della sua mancanza di controllo della trazione e dell’arrivo violento della coppia.

Inserendo la sua modalità Snow, che permette un maggiore slittamento, la Karoq finalmente sale. La trazione ceca lotta dal 7%, con molti interventi elettronici, e fallisce al 20%.

Conclusione

I risultati sono esacerbati su un terreno veramente scivoloso, ma ciò che è vero sulle strade innevate è anche vero quando piove. Più pesante di un modello a due ruote motrici, tende a scivolare fuori dalle curve prima, trasportato dal suo peso, il che rende difficile la gestione. Le impostazioni del telaio, spesso (ma non sempre) più rigide sulle varianti 4WD, aggravano il problema. La frenata non è migliore o peggiore, ma questo è sempre un vantaggio.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bmw K 1600 GS Mammoth Bakker: prezzo e caratteristiche

Volkswagen Passat 2023: possibile arrivo solo in elettrico?

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media