Pressione degli pneumatici automobile: come misurarla?

Per la sicurezza della nostra autovettura è sempre molto importante tenere sotto controllo la pressione degli pneumatici, vediamo come verificarla

Una giusta pressione degli pneumatici montati sulla nostra automobile ci garantisce una guida sicura. L’ideale sarebbe misurarla con costanza e regolarità, con intervalli di circa quattro settimane – dunque una volta al mese. Per farlo al meglio servirebbe farlo a gomme fredde, dal momento che una lettura portata avanti a pneumatici caldi potrebbe essere più elevata, per cui falsata.

Ecco come misurare la pressione dei pneumatici.

Leggi anche: “Come controllare i punti della patente: tutti i modi possibili

Pressione degli pneumatici: come misurarla

Indipendentemente dalle quattro settimane suggerite, sarebbe bene misurare la pressione degli pneumatici anche tutte le volte che occorre prepararsi ad una lunga percorrenza automobilistica. Delle gomme gonfie al punto giusto possono veramente salvarci da gravi conseguenze su strada, che spesso tendiamo a sottovalutare. Basti pensare a quali e quanti effetti negativi possano provocare degli pneumatici sgonfi: esplosione della gomma, durezza e difficoltà nel muovere lo sterzo, allungamento sensibile dello spazio di frenata – specialmente sul bagnato, scarsa resistenza al pericoloso fenomeno dell’aquaplaning, usura del cerchione e dei bordi del battistrada.

Attenti bene, però, poiché è importante che la pressione degli pneumatici sia giusta, come si scriveva nel titoletto. Essa non deve dunque essere nemmeno troppo elevata, altrimenti avremo meno superficie di contatto tra gomma e asfalto e ciò può causare altre problematiche: riduzione dell’aderenza su strada e del comfort di guida, usura accelerata della componentistica, aumento del rischio di danneggiamento dello pneumatico, deformazione dello stesso e usura centrale del battistrada.

L’unità di misura della pressione degli pneumatici è il bar. Il valore corretto si aggira tra 2.0 e 3.0 bar, a seconda del veicolo. Nella stagione fredda, specie se si utilizzano pneumatici invernali, è consigliabile aumentare leggermente la pressione di 0.2 bar, dal momento che il freddo ne provoca una leggera diminuzione. Viaggiando all’infuori di questo intervallo acceleriamo l’usura dello pneumatico e aumentiamo il consumo di carburante.

Per misurare la pressione degli pneumatici si utilizza il manometro. Esso va premuto contro la valvola. Quello digitale consente la lettura alla pressione di un pulsante predisposto mentre quello tradizionale lo fa tramite un’asticella graduata che riporta il valore della pressione.

Leggi anche: “Se il fumo di scarico è scuro c’è più inquinamento?

Scritto da Mattia Mezzetti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

TT Circuit Assen, tutto sull’università del motociclismo

Hyundai Ioniq 5, il nuovo crossover elettrico

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media