Auto: come sapere che Euro è?

Alcune auto particolarmente inquinanti potrebbero essere soggette a limitazioni di circolazione. Ecco perché conoscere l'Euro dell'auto è importante.

Come sapere a quale classe Euro appartiene la vostra auto? Si tratta di una sfaccettatura estremamente importante, dato che alcune auto molto inquinanti potrebbero non circolare su strada.

Alcune non possono guidare su strade specifiche, mentre altre potrebbero addirittura non circolare affatto.

Proprio per questo motivo è indispensabile conoscere la classe ambientale di un’auto, che appartenga già a voi o che vogliate acquistarne un’altra.

Auto: come sapere che Euro è?

Sul libretto di circolazione troverete ogni informazione in merito. In alternativa, basterà andare sul sito Il Portale dell’Automobilista, cliccare su Verifica classe ambientale veicolo, inserire il tipo di veicolo, targa e codice captcha e il gioco è fatto!

Purtroppo, il diesel è sempre più escluso, in quanto considerato uno dei più inquinanti in assoluto.

Proprio per questo motivo, queste auto potrebbero avere maggiori difficoltà in determinate zone. Di seguito troverete un breve riepilogo delle principali classi ambientali.

Euro 6

Si tratta dell’ultima classe ambientale volta a combattere l’inquinamento. Le auto con questa classe possono circolare senza problemi, ad eccezione delle auto diesel che potrebbero comunque essere soggette a limitazioni.

Oltretutto, chi acquista un’auto Euro 6 potrebbe usufruire di un incentivo che varia dai 2000 ai 5000 euro.

come sapere euro auto ambientale

Euro 5

Probabilmente la più diffusa in questo momento e riguarda le auto immatricolate dopo il 2009. Anche in questo caso la maggior parte delle auto può circolare senza problemi, con alcune limitazioni che riguardano le auto diesel. 

Inoltre, la produzione di auto Euro 5 è stata interrotta nel 2014, proprio per favorire l’Euro 6.

Euro 4

Queste auto sono state immatricolate dal 2005 al 2009. Sebbene possano ancora circolare, delle limitazioni rigide potrebbero subentrare molto presto…

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com