Notizie.it logo

Ferrari: il nuovo film sulla mitica 312B

Ferrari: il nuovo film sulla mitica 312B

La 312B è una monoposto di Formula 1 storica, tra quelle prodotte dalla Ferrari, che ha rivoluzionato l’intero Mondo del motor sport. La fama di questa vettura è tale che il regista Andrea Marini le ha dedicato un film.

Vediamo insieme quali sono le principali caratteristiche della pellicola, quali saranno i personaggi del film e quali cinema lo proietteranno.

Il regista del film, Andrea Marini

Andrea Marini è un regista toscano nato nel 1984. Tra i suo film principali ricordiamo Art of the Prank e, per l’appunto, Ferrari 312B. Questo film uscito di recente gli ha conferito una grande notorietà agli occhi del grande pubblico e soprattutto degli appassionati di Formula 1.

La Ferrari 321B è una monoposto sportiva di Formula 1, che gareggiò nei mondiali del 1970 e 1971. Ottenne cinque vittorie in totale nell’arco di questi due anni.

In particolare questa monoposto fece da padrona nel campionato del 1970, quando era guidata dalla prima guida Ferrari Jacky Ickx, il quale, grazie a tre vittorie, lottò per il Mondiale fino all’ultima gara. Gli altri piloti della 312B furono: Clay Regazzoni, che ottenne una vittoria a Monza, l’italo-americano Mario Andretti, che vinse in Sud Africa nel 1971, e l’italiano Ignazio Giunti, che arrivò al quarto posto nella sua gara d’esordio in Formula 1 a Spa-Francorchamp nel 1970.

La trama del film si basa su ciò che accadde nel 1970 quando Mauro Forghieri, ingegnere e capo progettista della Ferrari, decise di far debuttare in pista un nuovo modello di auto sostenuto dalla potenza di un motore rivoluzionario, il mitico V12 contrapposto. Si tratta del primo motore piatto della storia in Formula 1.

In origine fu progettato per una fabbrica aereonautica americana e doveva essere collocato sull’area di un aereo. La Ferrari 312B debuttò nel 1970, permettendo ai suoi due piloti, Jacky Ickx e Clay Regazzoni, di lottare per il Mondiale fino all’ultima gara. Questa vettura non è tanto importante, da un punto di vista storico, per quel che riguardai suoi risultati, ma quanto per aver inaugurato una vera e propria rivoluzione in ambito ingegneristico per quel che concerne motori e l’aerodinamica. Da questa rivoluzione si entra in una nuova era per la Formula 1. Un’era che apre per la Ferrari uno straordinario periodo di vittorie che dura almeno un decennio (1970-1980) con 37 vittorie nei Gran Premi, 4 titoli mondiali costruttori e 3 titoli mondiali piloti.

Chi sono i piloti del film?

Il film è accompagnato dalle testimonianze di piloti storici del calibro di Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stuart, Gerhard Bergher, Damon Hill.

Come detto, la 312B permise ai suoi piloti di punta, Jacky Ickx e Clay Regazzoni, di vincere quattro gran premi e di gareggiare per il titolo mondiale.

Clay Regazzoni, il cui vero nome è Gianclaudio Giuseppe Regazzoni, è nato a Lugano nel 1939 e morto nel Dicembre del 2006. In Formula 1 viene ricordato,per essere stato sempre un pilota molto istintivo e dalla guida aggressiva; egli aveva un’ottima capacità nella messa a punto delle vetture, dovuta alle conoscenze di meccanica acquisite nell’officina di famiglia. Durante la sua carriera il titolo più importante che ha vinto è quello di campione europeo di Formula 2. Nel 1970, proprio con la Ferrari 312B ottenne cinque Gran Premi iridati in Formula 1 e sfiorò la vittoria del Mondiale nel 1974.

Ickx, al contrario, era un pilota versatile e polivalente, qualità che gli hanno permesso di trionfare in diverse discipline. Nel 1979 è stato campione della serie CanAm con la Lola, nel biennio 1982-83 si laureò campione del mondo sportprototipi, mentre sempre nell’83 ha vinto la Parigi-Dakar. Il suo nome resta particolarmente legato alla 24 Ore di Le Mans, vinta per 6 volte nell’arco di tre lustri, con vetture molto diverse tra loro; ha inoltre conquistato una 6 Ore di Daytona nel 1972, e due volte la 12 Ore di Sebring (1969 e 1972).

Il film racconta di Paolo Barilla e della sua passione. Fu lui infatti a voler riportare in pista la 312B per farla gareggiare ancora sul circuito di Montecarlo nella competizione riservata ogni due anni alle auto storiche.

Chi sono i personaggi del film?

A parte i sopracitati piloti, gli altri personaggi presenti nel film sono: Paolo Barilla , Mauro Forghieri, Jackie Stewart, Gerhard Berger, Damon Hill, Niki Lauda

Fu la passione a spingere l’ex-pilota di F1 Paolo Barilla a voler riportare in pista la 312B a 46 anni di distanza dal suo debutto, per farla gareggiare sul circuito di Montecarlo nella competizione riservata ogni due anni alle auto storiche. Un’impresa che richieda la supervisione dello stesso ingegner Forghieri e di un appassionato team di meccanici, pronti a restaurare l’auto pezzo per pezzo.

Altro personaggio importante nel film è Mauro Forgheri. Nel 1970 era capo progettista della Ferrari e decise di mettere per la prima volta un motore V12 a cilindri orizzontali contrapposti sotto al cofano di una Formula1. Si tratta di una vera e propria rivoluzione nel motor sport. L’auto, guidata da Jacky Ickx e Clay Regazzoni, vince 4 Gp e gareggia fino all’ultimo per il titolo mondiale, aprendo una stagione di trionfi che è durata per un intero decennio.

Jackie Stewart, Gerhard Berger, Damon Hill, Niki Lauda sono piloti storici degli anni Settanta e Ottanta. All’interno del film rappresentano le voci e le testimonianze della Ferrari 321B, nonché del Mondo della Formula 1, raffrontando le diverse epoche e i diversi modi di approcciarsi a questo sport, che si sono sviluppati dagli anni 70 fino ad un’epoca più moderna. Jackie Stuart e Nicki Lauda sono piloti contemporanei, che hanno cavalcato l’epopea degli anni 70, che quindi conoscono da vicino la 312B. Gherard Bergher, storico pilota Ferrari , lo ritroviamo tra gli anni Ottanta e Novanta; prima che divenisse pilota è cresciuto con il mito della Ferrari 312 b durante la sua infanzia. Lo stesso discorso vale per Demon Hill, campione del Mondo con la Williams nel 1996 e figlio del celebre Graham Hill, pilota degli anni Sessanta che ha conosciuto da vicino quell’auto rivoluzionaria.

Dove si potrà vedere il nuovo film?

Ferrari 312B è il titolo del lungometraggio del regista Andrea Marini. Sarà possibile vederlo in 50 paesi nel Mondo in qualità di evento speciale. In Italia sarà proiettato in anteprima solo il 9, 10, 11 Ottobre

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.