Ferrari SF21: cavalli e caratteristiche della monoposto 2021

Ferrari SF21, i principali dettagli della monoposto di Formula 1 della Scuderia italiana per la stagione 2021.

Si chiama SF21 la monoposto costruita da Ferrari per la stagione 2021 di Formula 1 che è stata presentata quest’oggi. In questo articolo andremo a scoprire le principali caratteristiche della nuova vettura che dovrà essere quella del riscatto rispetto alla passata stagione che è stata parecchio deludente dal punto di vista dei risultati ottenuti in pista.

Ferrari SF21: le caratteristiche

La nuova Formula 1 della casa italiana presenta delle rivoluzioni, le più visibili riguardano la parte frontale, dove è possibile vedere un muso di nuova concezione, decisamente più affusolato e simile a quanto mostrato nel corso di questi anni dagli avversari.

Altra zona d’intervento visibile riguarda le pance che sono in questa vettura più rastremate rispetto alla precedente SF1000 e con una zona “coca-cola” che riprende il design di Red Bull.

Come sappiamo i 2 “token” per migliorare la vettura rispetto al progetto dello scorso anno la Ferrari gli ha spesi lavorando sul retrotreno in particolare nella zona del cambio.

Infatti lo schema sospensivo posteriore e il cambio stesso hanno subito una modifica a livello di design che ha portato poi all’evidente posteriore rastremato, in particolare se lo si confronta con la SF1000 da cui proviene la SF21.

Tutto questo ha portato anche alla creazione di un nuovo sistema di raffreddamento che ora gode di un radiatore centrale maggiorato.

Tutti interventi emersi dai rumors pre-presentazione che sono stati confermati. Ora resta da capire se faranno la differenza che i tecnici si aspettano, a dirlo sarà la pista nei test in programma questo fine settimana.

Side-Ferrari SF21

Cavalli recuperati

Passando ora al motore, l’ “oggetto della discordia” della scorsa stagione, che ha visto Ferrari perdere la potenza in rettilineo, complice l’accordo segreto con la Fia. Il nuovo motore provato al banco ha mostrato potenze prossime ai 1000 cavalli,un valore che tradotto in termini di potenza mostrerebbe il recupero del gap di 40-50 cavalli che aveva la precedente Power Unit.

Naturalmente è un’ottima notizia che fa ben sperare anche i team clienti, Alfa Romeo ed Haas che potranno lottare, si spera, per posizioni di maggior prestigio.

Sicuramente per Ferrari l’obiettivo è quello di lasciarsi alle spalle la passata stagione cercando di ottenere dei podi nel corso del campionato così da poter lottare per il terzo posto nella classifica costruttori. Anche se una cosa è certa: gli avversari non staranno certo a guardare!

QUI ALTRE PRESENTAZIONI DI F1:

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

È possibile tarare la velocità minima d’urto per l’attivazione dell’airbag?

Kia K8: la nuova berlina coreana in arrivo nel 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media