Chi è Franco Morbidelli: origini e carriera del centauro italiano

L'analisi della carriera sportiva di Franco Morbidelli, pilota italo-brasiliano che partecipa al mondiale MotoGP con la Yamaha Petronas.

In questo articolo scopriamo di più su Franco Morbidelli partendo dalle sue origini sino alla sua carriera sportiva nel mondo delle due ruote. E’ uno dei giovani più talentuosi che il nostro paese porta sulla griglia più prestigiosa del Motomondiale.

Oltre ad essere un vero talento è anche una persona simpatica e disponibile che non si è montata la testa ed è consapevole del privilegio che ha a correre con i migliori piloti al mondo. Sicuramente è una bella speranza per il futuro del motociclismo sportivo tricolore.

Franco Morbidelli: origini e carriera

Franco Morbidelli nasce a Roma il 4 dicembre 1994. E’ il figlio di Livio Morbidelli, ex pilota motociclistico e la madre è di origini brasiliane.

Da qui la doppia bandiera sul suo casco.

Esordisce nel campionato europeo Superstock 600 nel 2011 a bordo di una Yamaha YZF-R6 del team Forward Racing Jr. Nel 2012 termina al 6° posto nella medesima categoria e il 2013 è l’anno del titolo ottenuto a bordo della Kawasaki del San Carlo Team Italia conquistando 154 punti in classifica.

L’esordio nel Motomondiale avviene nel 2013 grazie al team Gresini che lo fa gareggiare nei GP di San Marino, Giappone e Valencia.

Advertisements

Il 2014 avviene il passaggio al Team ItalTrans sempre in Moto2. Conquista i primi punti nel Gp d’Argentina e termina il campionato all’11esimo posto con 75 punti.

Nel 2016 diventa compagno di squadra di Alex Marquez. L’inizio di stagione non è brillantissimo ma a partire dal GP d’Austria conquista più punti di tutti i suoi avversari e chiude la stagione al quarto posto ottenendo in totale 6 podi ( 3 volte terzo e altrettante secondo).

Il 2017 non cambiano team e compagno, la stagione comincia con la prima pole e la prima vittoria in carriera nel GP del Qatar. Vince i due Gran Premi successivi. E’ primo anche in Francia, Olanda, Germania e Austria e Aragona. Nelle ultime due gare arriva al terzo posto. A causa del forfait di Luthi, suo diretto avversario per il titolo, diviene campione del mondo con una gara di anticipo.

L’esordio in MotoGP avviene nel 2018 sempre con il team Marc VDS il compagno di squadra stavolta è Luthi. Il miglior piazzamento è un ottavo posto in Australia e chiude la stagione con 50 punti e il titolo di miglior esordiente nella categoria.

Nel 2019 passa al team Petronas Yamaha compagno di Quartararo. I suoi migliori risultati sono 4 quinti posti. Chiude la stagione al 10° posto in classifica con 115 punti.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Iker Lecuona: biografia e carriera del pilota spagnolo

Andrea Dovizioso: chi è il pilota della Ducati tre volte vice campione del mondo

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.