Notizie.it logo

Gran Premio Brasile Prove Libere

prove libere Gran Premio del Brasile

Prove libere Gran Premio del Brasile analisi e risultati delle due sessioni.

Gran Premio del Brasile prove libere. Le F1 sono pronte a scendere in pista per la prima delle due sessione di prove libere in programma oggi sul circuito di Interlagos. Le condizioni della pista sono bagnate. I piloti dovranno scendere in pista con le mescole Full Wet. In questa sessione oltre a prendere confidenza con il tracciato i piloti inizieranno a capire quali saranno i valori in campo per questo weekend. Ricordiamo che Charles Leclerc sarà penalizzato di 10 posizioni per la penalità a causa del cambio di Power Unit.

Gran Premio Brasile Prove Libere 1

Vettel è il primo ad entrare in pista dando il via alla prima sessione di libere. Dopo aver effettuato un’installation lap il tedesco, unico in pista, decide di effettuare delle prove di partenza. Dopo la Ferrari è l’Alfa Romeo ad entrare in pista anche loro optano per un installation lap.

Anche la Haas è entrata in pista al momento in pista i motorizzati Ferrari, gli altri tranquilli ai box.

Entra Bottas. Installation lap anche per lui, dopo 20 minuti di sessione il tabellone dei tempi è ancora vuoto. Carlos Sainz è il primo a far registrare un tempo con 1:23.689. Leclerc ritorna in attività compiendo ottime prove di partenza. Entra in pista Hamilton con un casco speciale dedicato a Senna ed al Brasile. Leclerc intanto balza in cima alla classifica dei tempi.

Hamilton e Verstappen rientrano con le intermedie ma non completano un giro e nel mentre Leclerc si migliora ulteriormente. Vettel dopo essere entrato con le Wet monta le intermedie e si mette al comando della classifica. Bottas al suo primo tentativo si mette al comando con il tempo di 1:16.693, tre decimi rifilati a Vettel con la stessa mescola.

Ad un quarto d’ora dal termine Albon balza al comando sfruttando la migliore condizione della pista rispetto ai tentativi precedenti dei suoi rivali.

Ora tutti passano alle slick perché le condizioni sono notevolmente migilorate sarà un finale accesissimo! Ultimi 5 minuti tutti dentro con gomma slick.

Piccolo lungo di Verstappen alla S di Senna, la pista è ancora scivolosa per la gomma Soft. A muro Alexander Albon anche lui con la Soft, ha sbattuto mentre cercava il limite. Finisce qui la prima sessione.

Ecco la classifica dei tempi delle PL1:

1 Alexander ALBON 1:16.142
2 Valtteri BOTTAS +0.551
3 Sebastian VETTEL +0.899
4 Charles LECLERC +1.143
5 Carlos SAINZ +1.644
6 Nico HULKENBERG+1.757
7 Daniel RICCIARDO+1.843
8 Pierre GASLY +1.958
9 Daniil KVYAT +2.132
10 Lando NORRIS +2.417
11 George RUSSELL +2.637
12 Kevin MAGNUSSEN +3.105
13 Lance STROLL +3.272
14 Kimi RÄIKKÖNEN +3.390
15 Antonio GIOVINAZZI +3.458
16 Nicholas LATIFI +3.868
17 Romain GROSJEAN
18 Sergio PEREZ
19 Max VERSTAPPEN
20 Lewis HAMILTON

Prove Libere 2

La sessione inizia con Giovinazzi che entra per primo in pista.

Dopo pochi minuti il botto di Robert Kubica che perde la macchina nel cordolo di richiamo della curva 3 perché ha toccato l’acqua rimasta sul cordolo ed avendo la gomma slick dura. Verstappen si porta in vetta e precede Albon e Bottas.

Leclerc passa davanti a tutti ma dopo poco tempo Vettel lo sopra avanza di 250 millesimi. Nel frattempo è giunta sul tracciato un po’di pioggia che comporta un rallentamento sul lavoro delle squadre e modifiche a livello di set-up. Entra in pista Kimi Raikkonen che migliora il proprio ritmo portandosi al quinto posto in classifica.

Leclerc monta gomma rossa e si piazza davanti a tutti, accade quanto si è visto nel run con gomma gialla, Vettel passa in testa per soli 21 millesimi di differenza rispetto al monegasco.

Miglioramento per Hamilton ma i tempi tra i primi cinque sono molto vicini.

La simulazione di qualifica ha visto una Ferrari di poco superiore rispetto agli avversari. Ora i team passeranno a lavorare sul passo gara. Problemi di unsafe release per la Ferrari di Leclerc che non vede Bottas in corsia box. Possibile multa per il team di Maranello.

Gasly rompe il motore Virtual Safety Car in pista. Inizia il passo gara di Charles, passo buono con tempi tra 1:13.5 e 1:13.6. Hamilton però piazza un 1:13.0 ribadendo la forza Mercedes, Ferrari risponde con un 1:13.2 da parte di entrambi i piloti.

Situazione nel complesso equilibrata tra Ferrari e Mercedes, con la Rossa più veloce nelle parti veloci della pista, la vicinanza è anche favorita dal layout del tracciato brasiliano.

Lewis Hamilton monta gomma gialla. Primo giro in 1:12.9. Bottas monta le Hard. Leclerc resta con le medie e Vettel resta su mescola Soft.

Bandiera Rossa! Danil Kvyat è uscito all’ultima curva a causa dello spegnimento improvviso della macchina, è apparsa una scritta che ha messo fine all’attività elettronica sulla Toro Rosso del pilota russo. Nessun danno per la macchina.

Termina la seconda sessione di libere. Qui sotto i tempi di quanto accaduto in pista:

1 Sebastian VETTEL Ferrari1:09.217 5
2 Charles LECLERC Ferrari+0.021 6
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.134 3
4 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.156 3
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.223 3
6 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+0.926 4
7 Daniel RICCIARDO Renault+0.977 3
8 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+0.993 4
9 Alexander ALBON Red Bull Racing+1.058 3
10 Carlos SAINZ McLaren+1.093 3
11 Nico HULKENBERG Renault+1.108 3
12 Pierre GASLY Toro Rosso+1.135 2
13 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.202 5
14 Daniil KVYAT Toro Rosso+1.207 4
15 Sergio PEREZ Racing Point+1.226 2
16 Romain GROSJEAN Haas F1 Team+1.287 5
17 Lance STROLL Racing Point+1.351 2
18 Lando NORRIS McLaren+1.483 3
19 George RUSSELL Williams+2.601 4
20 Robert KUBICA Williams- – 1

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche