Kawasaki Ninja 125: la carenata per i giovani centauri

Kawasaki Ninja 125, ora la Ninja è disponibile anche per chi consegue la patente A1.

Kawasaki ha puntato a produrre la sua sportiva più celebre ovvero la Ninja anche in versione 125 per far colpo nei giovani appassionati che conseguono la patente A1. Una scelta in linea con quello che altre case che producono moto sportive stanno già facendo.

In questo articolo scopriamo le principali caratteristiche di questa moto.

Kawasaki Ninja 125: caratteristiche

Il motore di questa moto è un monocilindrico a 4 tempi, raffreddato a liquido che eroga una potenza di 15 cavalli. Il cambio è un 6 marce che permette alla piccola Ninja di raggiungere la velocità massima di 115 km/h.

Avendo una velocità massima relativamente bassa è necessario utilizzare spesso il motore nella parte alta del contagiri, il limitatore è fissato ad 11.000 giri/minuto quindi l’arco in cui risulta più sfruttabile va dai 6.000 in su.

Kawasaki Ninja 125: ciclistica e freni

La ciclistica della Ninja 125 rispetta in pieno le principali caratteristiche delle sorelle maggiori. Permettendo al pilota di avere tra le mani una moto stabile e che risponde perfettamente agli impulsi.

Le sospensioni di questa moto presentano all’anteriore una forcella telescopica da 37 mm. Il posteriore vede impiegata invece una sospensione di tipo Uni-Trak con ammortizzatore a gas e precarico regolabile.

I freni sono entrambi a disco con un disegno a margherita. Il diametro del disco anteriore è di 290 mm con pinza a doppio pistoncino. La pinza resta la medesima anche al posteriore dove a cambiare è il diametro, qui più ridotto, di 220 mm.

Kawasaki Ninja 125: prezzo

Il MY 2021 della Kawasaki Ninja 125 è disponibile presso i concessionari Kawasaki ad un prezzo di partenza pari a 4.690€.

Una cifra in linea con quella che è la moto. Indubbiamente il fatto di poter dire di avere la Ninja nel gruppo di amici è quello che conta per i ragazzini, aldilà della bontà costruttiva del mezzo.

Qui potete trovare altre moto 125:

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le auto di Alessandro Del Piero: la collezione dell’ex Juventus

Ferrari 812 Competizione: la serie limitata che tiene vivo il V12

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media