La nuova Suzuki Jimny 5 porte si mostra per la prima volta

La nuova versione a 5 porte della Suzuki Jimny è in lavorazione. Potrebbe arrivare in Europa con un nuovissimo motore turbo e ibrido.

L’attuale Suzuki Jimny è un grande successo per il costruttore giapponese, che sta facendo le sue cose senza un grande gruppo alle spalle che ne garantisca i costosi sviluppi. Ma Suzuki sta andando bene, visto che è nella Top 10 della classifica delle vendite di auto.

E tra questi c’è un certo Jimny, che è ancora un grande successo.

L’attuale generazione è stata venduta così bene dalla sua uscita che la fabbrica Kosai ha raggiunto rapidamente il punto di saturazione. I tempi di consegna si sono allungati e, nel frattempo, il prezzo dell’usato del Jimny è salito al punto che le auto di seconda mano recenti erano più costose di quelle nuove! Per calmare le acque e alleggerire la fabbrica giapponese, Suzuki decise di produrre il Jimny in un altro sito, in India.

Nel frattempo, la tanto attesa versione a cinque porte è stata ritardata. Ma eccola finalmente, sorpresa dai fotografi spia!

30 cm in più per il Suzuki Jimny

Il Jimny a cinque porte, che si chiamerà “Long”, avrà un passo allungato di circa 30 cm, fino a 2,55 metri. Naturalmente, il Jimny Long sarà ancora un veicolo molto compatto, perché nonostante questa generosa estensione, non supererà i 3,90 metri.

Sono 15 cm in meno di una Renault Clio!

L’allungamento del passo è stato necessario per modificare la carrozzeria e integrare le due porte posteriori. Se il Jimny a tre porte può ospitare persone sul sedile posteriore, è meglio essere minuscoli e con le gambe corte. Questa variante lunga potrebbe portare un po’ più di versatilità al Jimny, anche se lo sbalzo posteriore invariato non consentirebbe un bagagliaio più grande.

nuova Suzuki Jimny

Un motore ibrido con meno penalità?

Anche se Suzuki non ha mai confermato la commercializzazione di un Jimny a cinque porte in Europa, è difficile immaginare come questa versione, più adatta a certi usi, non possa essere venduta qui. Inoltre, questo Jimny Long potrebbe risolvere il grande problema delle piccole 4×4: le emissioni di CO2. Con poco meno di 180 g/km, il Jimny con motore a benzina a quattro cilindri è soggetto a una penalità di quasi 7000 €. Questo è il motivo che ha spinto Suzuki a offrire una versione utility che non prevede il pagamento della sanzione.

Il Jimny Long, invece, potrebbe avere diritto a un blocco di benzina turbo con microibridazione che ne ridurrebbe il carico fiscale. Non è stato ancora confermato nulla, ma sarebbe una scelta logica per la metà della carriera della piccola avventuriera, soprattutto perché il 1.5 ad aspirazione naturale potrebbe essere un po’ corto per una versione a cinque porte più lunga e pesante, in grado di trasportare più persone.

Leggi anche:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media