Le auto ibride pagano il bollo?

Le auto ibride godono di agevolazioni? Ecco tutto ciò che dovreste assolutamente sapere.

Le auto ibride pagano il bollo e, soprattutto, ci sono delle agevolazioni? 

Innanzitutto, è bene sapere che la tassa dipende da diversi fattori, tra cui la regione in cui ci si trova. Ecco tutto ciò che dovreste sapere in merito.

Le auto ibride pagano il bollo?

Se la prima immatricolazione delle ibride è avvenuta dal 2015, si può usufruire di esenzione del bollo per almeno cinque anni. Tuttavia, come specificato prima, ogni regione ha le sue regole specifiche. Vediamole nel dettaglio.

Bollo e auto ibride: le regole per ogni regione

Emilia Romagna

Il bollo non viene pagato durante il primo periodo fisso e i due anni post-immatricolazione. Quest’ultima però deve risalire al 2016

Campania

Il bollo non viene pagato durante il primo periodo fisso e i due anni post-immatricolazione.

Lazio

In questo caso l’esenzione è di tre anni post-immatricolazione. Le auto devono essere ad alimentazione elettrica/benzina o idrogeno/benzina.

Lombardia

L’esenzione vale per i veicoli elettrici/benzina provvisti di ricarica esterna. L’esenzione è del 50% per i primi 36 mesi post-immatricolazione (anno 2015-2017).

Liguria

L’immatricolazione deve risalire al 2016, con l’esenzione prevista per il primo anno fisso e i quattro successivi

le auto ibride pagano bollo

Marche

L’esenzione è prevista per il primo periodo fisso e cinque anni post-immatricolazione (2017).

Molise

Esenzione prevista per cinque anni per le auto ad alimentazione elettrica. Successivamente si verserà una tassa del 25%

Piemonte

Le auto che possono usufruire dell’esenzione sono: ibride al di sotto dei 100 kw, benzina e gas, doppia alimentazione (cinque anni post-immatricolazione). Le auto elettriche godono di esenzione totale.

Puglia

Esenzione prevista per il primo periodo fisso e cinque anni post-immatricolazione (2014).

Possono goderne i veicoli appartenenti alla categoria M1 e N1.

Trentino Alto Adige

Esenzione di cinque anni per auto ibride metano/benzina, benzina/GPL, benzina/elettriche.

Umbria

In questo caso è necessaria la residenza umbra e l’immatricolazione deve essere eseguita su territorio italiano (2016-2017).

Valle d’Aosta

Auto elettriche e a idrogeno godono delle esenzioni (immatricolazione tra il 2017 e il 2019). Si tratta del primo periodo fisso e quattro anni post-immatricolazione.

Veneto

Sono esentate per tre anni le elettriche a benzina, termico/elettrico e benzina/idrogeno.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com