Melbourne Grand Prix Circuit: le caratteristiche della pista di Formula 1

Albert Park Circuit, questo il nome del percorso in cui viene tenuto il Gran Premio d'Australia, competizione sportiva di F1.

Il Gran Premio d’Australia, importante competizione di Formula 1 (qui il calendario 2021) viene ospitato dal 1996 in un circuito cittadino posizionato al centro della città di Melbourne, il Melborune Grand Prix Circuit. Vediamo le caratteristiche specifiche.

Melbourne Grand Prix Circuit: le caratteristiche

Il tracciato nel complesso è lungo circa 5,3 chilometri, e a causa della sua struttura composta da molte curve e pochi rettilinei lunghi causa una notevole usura negli pneumatici delle auto che lo percorrono.
Il percorso che viene ricavato collegando le strade che si trovano il torno al perimetro del lago di Albert Park, vede l’inizio della sua attività negli anni cinquanta, per avere poi uno stop di quasi quarant’anni a causa delle proteste degli ambientalisti, preoccupati degli effetti a lungo termine sulla flora e sulla fauna del parco adiacente.

Venne poi deciso nel 1996 che il Gran Premio d’Australia sarebbe stato ospitato a Melbourne, e così venne modificato l’originale tracciato, creando un nuovo rettilineo di partenza e modificando alcune curvature per rallentare la velocita delle percorrenze.
La pista è considerata come relativamente facile e veloce da percorrere, i piloti hanno commentato che la consistente presenza di angoli all’interno del circuito facilita di molto il loro lavoro, permettendo loro di raggiungere tempi sempre più competitivi.

Advertisements

La struttura nel dettaglio

Il rettilineo principale permette di raggiungere una velocita massima di 315 km/h, da dover subito poi ridurre per affrontare al meglio la curva Jones e subito dopo la curva Brabham. Da qui in poi si affronterà la curva 3, la prima di una sequenza di tre curve chiuse, la cui ultima particolarmente problematica. Altre nove sono le curve da dover affrontare per portare a termine il percorso, ognuna di queste va raggiunta e percorsa ad una velocità specifica per ottenere un risultato ottimale, come ad esempio la Clark, curva chiusa a destra, che va percorsa in seconda a 100 km/h oppure la Waite, che deve essere fatta in quinta a 200 km/h.

Nel 2021 la pit lane (fermata ai box per rifornirsi di carburante o cambiare le ruote) viene ingrandita di due metri e le curve 9 e 10 vengono rimosse per rendere il circuito più fluido.

Scritto da Nicola Belli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono i diversi limiti di velocità in Italia?

McLaren MCL35M: tutto sulla vettura di F1 di Norris e Ricciardo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media