Mercedes Classe A e Classe B Plug-In Hybrid: scopriamo le novità

La Classe A e la Classe B hanno subito un lifting sia estetico che tecnologico. L'autonomia elettrica è migliorata rispetto alla versione ibrida plug-in.

L’attuale Mercedes Classe A è apparsa nel febbraio 2018, mentre la Classe B è stata rinnovata pochi mesi dopo. Tuttavia, allo stesso tempo Mercedes presenta il refresh di questi modelli, che arriveranno nelle concessionarie all’inizio del 2023. Ebbene, bisogna tenere gli occhi aperti per vedere cosa cambia…

Mercedes Classe A e Classe B Plug-In Hybrid: cosa c’è di nuovo all’esterno

È il gioco dei 7 errori. E ancora! Entrambi i veicoli hanno cambiato la loro firma luminosa, sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Per esempio, sulla A, ora c’è una sola riga per le luci diurne. La griglia anteriore presenta una nuova griglia con una moltitudine di piccole stelle. La Classe A (ancora disponibile come compatta a cinque porte o berlina a quattro porte) riceve nuovi paraurti, con quelli della AMG Line dotati di prese d’aria più grandi.

Il cofano presenta due nuovi bordi che gli conferiscono un aspetto più muscoloso.

Cosa c’è di nuovo all’interno

In entrambi i modelli, il cambiamento più visibile è il nuovo volante. Ripreso dalla Classe C, è dotato di pulsanti sensibili al tocco sulle razze. È anche aptico: quando si attiva il sistema di assistenza alla guida, basta tenere il cerchione per dimostrare che il conducente è presente, non c’è bisogno di dare una piccola spinta in direzione.

Mercedes Classe A e B cambiamenti

La Classe A e la Classe B adottano l’ultima generazione del sistema multimediale MBUX, con un display migliorato che elimina la necessità di tornare indietro nel menu. In Italia, i due schermi da 10,25 pollici saranno standard.

Anche il controllo vocale “Hey Mercedes” è stato perfezionato. Di conseguenza, il touchpad centrale è stato eliminato, in quanto Mercedes lo ritiene ormai superfluo.

Nel 2023, questi modelli saranno dotati di riconoscimento del conducente basato sulle impronte digitali. Un’area sulla console centrale consentirà al conducente di identificarsi e di accedere alle impostazioni personalizzate.

Cosa cambia sotto il cofano

La Classe A e la Classe B offrivano già una versione ibrida plug-in 250e. Naturalmente è ancora in catalogo. Le specifiche tecniche sono leggermente cambiate. Il motore a benzina 1.3 continua a sviluppare 163 CV, ma il motore elettrico è stato aumentato da 75 a 80 kW. La potenza massima cumulativa rimane di 218 CV. La coppia massima è di 450 Nm.

La capacità della batteria è ancora di 15,6 kWh, un valore elevato nella categoria. Ma l’autonomia completamente elettrica è stata migliorata. Nel ciclo combinato, la Classe A compatta raggiunge ora gli 81 km, rispetto ai 73 km precedenti. Con la Classe B, meno aerodinamica, si arriva a 77 km. Anche la ricarica è migliorata: in corrente alternata può ora raggiungere gli 11 kW, rispetto ai 7,4 kW precedenti. I prezzi di queste “nuove” Mercedes saranno noti alla fine di ottobre.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com