Mercedes EQE: le cifre reali di una berlina elettrica che fa molta strada!

La Mercedes EQE non sarà la berlina elettrica con la batteria più grande, ma è certamente la meno stravagante in una categoria che serve ancora come dimostratore per i produttori.

Le cifre reali della Mercedes EQE sono piuttosto promettenti. In Mercedes, i saloni appaiono e crescono in un ordine preciso: dal più grande al più piccolo. Lo stesso vale per la gamma elettrica, e dopo la grandissima EQS è nata la EQE.

Anche se il suo prezzo parte da circa 75.000 euro, è meno stravagante della sua sorella maggiore, ma anche del duo “missile” Porsche Taycan/Audi RS e-tron GT o delle grandi auto stradali BMW i7 e Tesla Model S.

Tra l’enorme batteria da 89 kWh e il suo design, incentrato principalmente sull’efficienza, eravamo curiosi di conoscere la sua reale autonomia. E dobbiamo ammettere che il tedesco non ha mantenuto la suspense!

Mercedes EQE 350: record di autonomia

In città, la EQE 350 ha sfiorato i 560 km con una sola carica. Su strade e autostrade, ovvero dove questa berlina lunga 4,95 metri è più a suo agio, abbiamo percorso rispettivamente 490 e 420 km. È sulla corsia di sorpasso che la vettura tedesca impressiona di più, relegando la Tesla Model 3 Long Range (350 km), altro riferimento del settore, a un secondo posto molto distante. Sebbene l’auto americana si accontenti di una batteria da 75 kWh, va sottolineata l’efficienza dell’EQE.

Mercedes EQE autonomia

Ciò si riflette anche sul consumo di carburante. In media, l’auto consuma poco meno di 20 kWh/100 km, compresa l’energia del caricabatterie. A titolo indicativo, abbiamo reimmesso 102,5 kWh in una batteria che a priori contiene 89 kWh, vale a dire circa 13 kWh inghiottiti dal caricabatterie durante le 14 ore e 24 minuti di “riempimento” su un terminale da 7 kW.

Anche in termini di prestazioni, la Mercedes non ha nulla di cui vergognarsi: nonostante i 2.390 kg verificati sulla bilancia, la EQE passa da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e da 80 a 120 km/h in 4,1 secondi!

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media