Cinque motivi per scegliere un’auto elettrica

Alcune informazioni davvero importanti.

Anche se non offre ancora la stessa libertà delle auto a combustione interna, scegliere un’auto elettrica ha altri vantaggi che ti piaceranno. Esistono sicuramente dei pro e contro, ma bisogna tener conto soprattutto dei benefici che superano i rischi.

Piacere di guida

Anche se il piacere di guidare non è necessariamente il fattore principale nell’acquisto di un’auto, il piacere offerto dalle auto elettriche non lascia mai indifferenti. Ciò si riflette in diversi fattori, a partire dal silenzio assoluto in città (altrove, il rumore delle ruote prende il sopravvento). A differenza di un motore a combustione interna, il motore elettrico emette solo un rumore artificiale a basse velocità praticamente inudibile dall’abitacolo.

Questo silenzio è combinato con l’assenza di vibrazioni, portando a una guida molto rilassante, soprattutto perché non ci sono marce da cambiare sulle auto elettriche.

Allo stesso tempo, se ne hai voglia, le auto elettriche offrono un’accelerazione molto più nitida delle auto con motore a combustione della stessa classe. A differenza di un motore a combustione interna, la cui potenza arriva con un aumento di velocità, il motore elettrico dà tutta la sua potenza immediatamente.

Il risultato è una partenza veloce e un sorpasso alla velocità della luce. È divertente nella vita di tutti i giorni, anche se l’effetto giocattolo svanisce rapidamente a favore della guida anticipata per risparmiare energia. Potrebbe già essere uno splendido motivo per convincerti a scegliere un’auto elettrica.

Bassi costi di manutenzione

Le auto green non hanno bisogno di manutenzione regolare, ma questa è decisamente inferiore a quella dei motori a combustione interna.

Allo stesso modo, ci sono pochissime parti mobili nei blocchi elettrici – circa 10 -, il che riduce il rischio di guasti. Infatti, mentre è ancora essenziale mantenere i componenti del telaio come i freni, i pneumatici e gli ammortizzatori, i cambi d’olio, i filtri, le cinghie, le candele e gli altri innesti non sono più necessari.

Alla fine, si stima che la riduzione dei costi di manutenzione per un’auto con motore a combustione è di circa il 30%. Inoltre, i freni e i pneumatici sono ancora più protetti grazie a una guida spesso più anticipata per gestire meglio l’energia e soprattutto grazie alla frenata rigenerativa, che permette di utilizzare meno la frenata tradizionale.

Un costo d’uso ragionevole

Meno costosa da mantenere, un’auto elettrica costa anche meno in “carburante”. Naturalmente, questo dipende molto dal tuo uso e dai tuoi viaggi. Tuttavia, in media, un’auto elettrica costa 3,5 €/100 km, mentre un’auto diesel costa circa 9 €/100 km e un’auto a benzina 12 €/100 km. Si prega di notare che queste sono medie, calcolate sulla base delle nostre misurazioni. In altre parole, nel caso delle auto a “zero emissioni”, contiamo anche l’energia consumata dal caricatore quando si riempie la batteria.

Secondo i nostri risultati, un modello 100% elettrico costa da 3 a 4 volte meno in carburante di un motore a combustione interna.

motivi per scegliere un'auto elettrica

Nessuna restrizione del traffico

Le auto elettriche sono le uniche, insieme ai modelli a idrogeno, a sfuggire all’adesivo Crit’Air. Per essere più precisi, il loro bollino verde non vieta loro di fare quasi tutto, a differenza degli ibridi e degli ibridi ricaricabili, che hanno solo diritto a una classificazione di 1 – come le auto a benzina. Per non parlare dei diesel, che sono limitati al bollino giallo, ovvero 2. Mentre i centri delle grandi città sono sempre più chiusi ai veicoli termici al 100%, l’acquisto di un’auto elettrica dà accesso a tutte le zone presumibilmente green.

Questo include spazi di parcheggio in luoghi strategici, e anche parchimetri gratuiti, temporanei o permanenti, a seconda della città interessata. Insomma, un ottimo motivo per scegliere un’auto elettrica.

Gamma sufficiente per il 90% dei casi

La paura di una mancanza di autonomia, e con essa la difficoltà di accesso alla ricarica, sono ancora ostacoli all’acquisto di auto elettriche. Tuttavia, supponendo che si possa accedere facilmente a una stazione di ricarica, l’autonomia offerta dalle auto a zero emissioni è ora sostanziale. Non tutti, ma i modelli con un’autonomia di oltre 350 km in città non sono più rari, il che è più che sufficiente per l’uso quotidiano.

Inoltre, i produttori non sono più avari con le loro offerte per i periodi di vacanza. Gli acquisti o LOA/LLD di auto elettriche possono ora essere combinati con il noleggio di un modello a combustione per 1, 2 o 3 settimane. C’è un costo per questi servizi ma, dato il risparmio fatto altrove, non gravano molto sul budget annuale della tua auto.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuova Jeep Grand Cherokee: tutte le foto e le informazioni europee

Autovelox privatizzati: primi veicoli in servizio dal 1° ottobre

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media