Tutte le caratteristiche della Pagani Zonda HP barchetta

Pagani dimostra ancora una volta di essere Leader nel mercato delle SuperCar con la revisione di una Zonda destinata a far parlare di sè già dal prezzo.

Quella che ha operato Pagani con la Revisione della classica Zonda è un vero e proprio esercizio di stipe e opulenza: La nuova Pagani è un mostro di potenza e linearità, unita ad uno stile aggressivo e appariscente che fanno di questa auto il nuovo punto di riferimento all’interno del panorama delle supercar internazionali: la tiratura limitata in 3 modelli, di cui solo 2 acquistabili al modico prezzo di 13,8 milioni di euro.

Scheda Tecnica Pagani Zonda Hp Barchetta

Nel celebrare la lunga storia di successi della classica Zonda, gli ingegneri di Pagani hanno deciso di investire molto sulla motorizzazione, marchio di fabbrica del produttore: per questo motivo, un cambio manuale a 6 rapporti accompagna un motore da 12 cilindri disposti a V: il motore appartiene alla famiglia M120 delle nuove motorizzazioni Mercedes, con una cilindrata da 6.0, 7.0 oppure 7.3 litri: in ogni caso, non ci sono specifiche tecniche più approfondite perché la casa ha deciso di mantenere segrete queste caratteristiche.

Molto belli gli interni dove, al design classico della Zonda, rimasto inalterato, fanno la nuova comparsa dei sedili da corsa completamente rinnovati che si ispirano a quelli della Huayra BC; con una fantasia che lo stesso Horacio Pagani – principale responsabile della nascita di questo modello – ha dedicato a Manuel Fangio, storico pilota.

Potenza e velocità massima della Pagani Zonda Hp Barchetta

La potenza del motore Pagani, grazie alla classica sovralimentazione che distingue tutte le auto di questo produttore, è pari a 789CV.

Questi, uniti al peso davvero basso grazie alla struttura completamente priva di materiali pesanti poichè a farla da padrone è la fibra di carbonio del telaio, permettono alla Pagani Zonda HP Barchetta di raggiungere una velocità massima di 315kh\h, quasi la velocità di una monoposto da formula 1.

Per questo motivo, sono stati forti gli investimenti anche sul sistema frenante, dove brembo – partner decennale di Pagani – ha fornito un impianto frenante in fibra di carbonio che si affida a dei dischi in carbonio e ceramica per domare del tutto questa esplosione di potenza.

Design rinnovato Pagani

Per chiudere, il Design di Pagani Zonda HP Barchetta è una rivisitazione del modello Roadster, ma ha delle linee più sinuose che danno il senso di una vettura bassa, quasi incollata al suolo. Inoltre, i tecnici specializzati hanno accorciato e smussato le paratie laterali per dare un senso di sinuosità a quella che si dimostra essere una grandiosa macchina, seppur irragiungibile.

Scritto da Alfio Torrisi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

KTM 85 SX 2022, la cross fatta apposta per gli aspiranti piloti

Kymco People S 50 E5, lo scooter leggero e ideale per la città

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media