Le vittorie più belle di Valentino Rossi

Le vittorie più belle di Valentino Rossi in carriera: i trionfi del dottore.

Giù il cappello e tutti in piedi. Non si parla di un pilota ma di una leggenda su due ruote: Valentino Rossi da Tavullia, classe 1979, ha scritto le pagine più appassionanti degli ultimi venticinque anni della Motogp. Dall’esordio del ’96 in 125, nove titoli mondiali, oltre 400 gran premi corsi e 115 gare vinte.

Il ragazzino esordiente e le 115 vittorie: le più belle di Valentino Rossi

Figlio d’arte, ha imparato ad andare in moto mentre imparava a camminare: scopriamo le vittorie più belle di Valentino Rossi

Come si fa a trovare una sola delle vittorie di Valentino Rossi che non sia stata bella, appassionante e coinvolgente? 115 perle di una carriera stratosferica, interpretata dal signor Rossi sempre col piglio del vincente, sempre con la velocità nei polsi, sempre su una sella bollente a disegnare traiettorie impossibili per il resto dei mortali…

Rossi Valentino da Tavullia si presenta al grande pubblico nel 1996, classe 125 del MotoGp e si capisce subito che non è di questo pianeta, che non saranno mai solo delle gare ma sempre delle sfide all’ultima curva con il rivale di turno.

La prima vittima del “dottore” è il malcapitato Martinez, che deve subire l’esordio devastante del mito di Tavullia. La gara di Brno sancisce la prima vittoria di Valentino Rossi, da annoverare senza dubbio nella classifica dellle più belle di sempre.

Philip Island tra le vittorie più belle di Valentino Rossi

Parola del dottore, quello su Max Biaggi nel 2001 a Philp Island resta uno dei sorpassi e delle vittorie più belle della sua carriera

Cinque anni dopo siamo a Philip Island. Altro circuito che piace al numero 46, che riesce a trovare qualcosa di bello in ogni circuito. Era l’inizio della nuova sfida (in pista e fuori) con un signore che era ai vertici della MotoGp e guidava con il numero 3, un certo Max Biaggi.

Il duello tra i due aveva spaccato l’Italia in Biaggisti e Rossifumisti, ma sia per l’anagrafe che per il talento, e un pò per la sua sfrontata irriverenza, si finiva per fare il tifo per lui. Sulla pista in cui aveva perso appena un anno prima, il dottore consuma la sua vendetta rifilando un sorpasso inaudito nell’ultima staccata possibile.

Ancora su Biaggi, stavolta a moto invertite, Valentino trionfa a Phakisa nel 2004 nella sua prima su Yamaha. Memorabile e in classifica tra le vittorie più belle

Sempre per citare Vale, quella del 2004 in Sudafrica, inizio della stagione, va obbligatoriamente iscritta tra le vittorie più belle. Non solo (e sarebbe sufficiente) per lo spettacolo mozzafiato a cui i due piloti diedero vita durante il gran premio, ma anche per l’inferiorità tecnica della Yamaha di Vale rispetto alla Honda del rivale, che aveva montato fino alla stagione precedente, chiudendo poi i rapporti in malo modo.

Laguna Seca 2008: di diritto tra le pù belle vittorie di Valentino Rossi

“Dopo cinque giri ero già stanco morto e non sapevo come arrivare in fondo, ma poi ce l’ho fatta”. Così Valentino ha raccontato una delle vittorie più belle e pesanti della sua carriera, contro l’ottimo Stoner che l’anno precedente vinceva il titolo iridato. Una gara da acrobati, con il dottore costretto alle magie per non subire le maggiori prestazioni di Stoner in un bel tratto di pista. Indimenticabile.

Scritto da Giuseppe Di Palma
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Codice della strada: le nuove regole in vigore dal 10 novembre 2021

Ferrari, nel 2025 la prima auto elettrica: le indiscrezioni

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media