Volkswagen ha creato una stazione di ricarica rivoluzionaria

Il numero di stazioni di ricarica veloce potrebbe aumentare di cinque volte in Europa entro il 2025.

Volkswagen Group Components ha collaborato con il gruppo energetico E.ON per creare una stazione di ricarica rivoluzionaria. Quest’ultima si basa su un sistema integrato di stoccaggio dell’energia. E.ON ha inaugurato il primo E.ON Drive Booster a Essen, un punto di ricarica con storage integrato.

Plug & Play, questa stazione non richiede ingegneria civile e può essere installata con una normale connessione elettrica.

Le sue batterie integrate possono fornire 150 kW a due veicoli contemporaneamente. È quindi la prima soluzione di questo tipo disponibile per i comuni e le aziende. Ricaricare l’auto elettrica è uno dei principali dubbi degli acquirenti, ed è giusto informarsi adeguatamente in merito.

Volkswagen Group Components: nuova stazione di ricarica

L’obiettivo, secondo Volkswagen, è quello di facilitare l’accesso alle stazioni di ricarica, sia finanziariamente che in termini di infrastrutture.

Thomas Schmall, presidente di VW Group Components, vuole contribuire ad aumentare il numero di stazioni di ricarica veloce in Europa di cinque volte entro il 2025. Patrick Lammers, responsabile delle soluzioni per i clienti di E.ON, spiega il pensiero alla base di questo progetto: “Abbiamo bisogno di stazioni di ricarica potenti in abbondanza. Circa un terzo dei tedeschi decide di non comprare un veicolo elettrico perché pensa che non ci siano abbastanza stazioni di ricarica“.

Inoltre, dice che E.ON Booster permetterà ai suoi clienti di installare stazioni di ricarica veloce e “raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità senza spendere una fortuna”.

stazione di ricarica volkswagen

E se volessi ricaricare l’auto da casa?

Ci sono effettivamente due opzioni quando si tratta di ricarica a casa: è possibile utilizzare il caricabatterie lento fornito con il veicolo o far installare una wallbox. Il primo utilizza una spina standard per prendere l’energia dalla tua alimentazione domestica, inoltre è semplice da usare ed estremamente portatile. Tuttavia, con le dimensioni delle batterie in continuo aumento, queste unità possono impiegare più di 24 ore per fornire una carica completa. Di conseguenza i produttori raccomandano che vengano usate solo per emergenza.

Una scommessa migliore, specialmente se sei impegnato nell’uso quotidiano dei veicoli elettrici, è un caricatore wallbox. Installato sul lato della tua casa o in un garage, è in grado di fornire tempi di ricarica più rapidi in modo sicuro e affidabile. È anche più facile da usare e non richiede numerosi cavi che partono dalla casa.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aura EV Concept: tutti i dettagli

In che modo Renault sta preparando la produzione della Megane elettrica?

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media