Auto elettrica o termica: quale costa meno?

Auto elettrica o termica, vediamo quale costa meno e quindi può risultare la scelta vincente.

Il mondo dell’auto attualmente si divide tra due modi di pensare, il pensiero tradizionale legato all’auto termica dotata di un motore con bielle e pistoni che muovendosi assieme ad altri organi permettono di trasformare il carburante nell’energia necessaria per muoversi e invece un’altra corrente, quella dell’elettrico con il vantaggio di inquinare molto meno. Vediamo tra queste due quella che costa di meno.

LEGGI ANCHE: Cambio sequenziale auto, cos’è e come funziona

Auto elettrica o termica: quale costa meno?

Mettendo mano al portafoglio tra le due scelte quella elettrica è quella che costa meno sul lungo periodo, escludendo l’acquisto dell’auto, al momento lo scoglio maggiore da tenere in considerazione, dato che anche i modelli più piccoli hanno prezzi elevati. Grazie agli ecoincentivi statali si riesce a limare qualcosa sul prezzo finale permettendo di contenere le spese.

Sul lungo l’elettrico vince perché le auto a zero emissioni non hanno, se non in rari casi, bisogno di manutenzione straordinaria e le batterie durano molto. Naturalmente bisogna valutare l’acquisto anche sulla base dei propri spostamenti e se si ha una rete di infrastrutture adeguata a sostenere l’auto.

Un’auto termica costa di meno all’acquisto ma ha un mantenimento maggiore sia per spostarla che per le classiche manutenzioni che non godono di alcuno sconto, esiste solo la garanzia sulle nuove.

Sul fronte delle assicurazioni l’RC delle elettriche è vantaggiosa rispetto ad un’auto termica. Di conseguenza si evince che per la maggior parte dei punti legati al costo di un’auto l’elettrico permette un risparmio.

LEGGI ANCHE: Chevrolet Camaro – prezzo e cavalli

In definitiva cosa scegliere?

La scelta dell’auto è soggettiva, dipende da molti fattori i km percorsi annualmente, i tipi di utilizzo ed anche se vi sono benefici nella scelta di un propulsore piuttosto che un altro.

Se si è in una regione dove l’elettrico è adeguatamente supportato, sia in termini di gestione con impianti dedicati e agevolazioni per la ricarica domestica e non si fa molta strada è la scelta giusta.

Di contro se manca tutto questo e ci si vuole orientare su una termica magari ibrida non si fa un errore. Naturalmente bisogna ponderare queste ed altre possibili situazioni prima di decidersi.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com