Camion elettrici: la cinese Foton si avvicina all’Europa

Foton ha appena ottenuto l'omologazione europea per il suo primo camion elettrico, l'iBlue EV.

La cinese Foton si sta avvicinando sempre di più all’Europa. I produttori cinesi sono sempre più presenti nei segmenti delle due ruote e delle autovetture elettriche e stanno investendo anche nel settore dei veicoli pesanti. Mentre BYD ha già una propria fabbrica in Europa da diversi anni, Foton ha appena ricevuto l’approvazione dalle autorità tedesche (TÜV) per il suo camion elettrico iBlue EV.

Questa approvazione consente al produttore di iniziare la commercializzazione del modello sui vari mercati europei. Per soddisfare i requisiti del Vecchio Continente, l’autocarro Foton ha dovuto effettuare più di trenta prove, dai test sull’impianto elettrico alla valutazione di vari dispositivi di assistenza alla guida.

Foton iBlue EV: due versioni disponibili

Il Foton iBlue EV è disponibile in due livelli di portata, 4,5 e 6 tonnellate, e offre un carico utile da 2,5 a 3 tonnellate a seconda della versione scelta.

Il motore ha una potenza nominale di 115 kW (300 kW di picco). È destinato alle attività di distribuzione nelle aree urbane e ha un limite di velocità di 95 km/h.
La batteria, fornita da CATL, ha una capacità di 81,4 kWh. Senza specificare la potenza massima in corrente continua, Foton annuncia un tempo di ricarica di 1,5 ore.

Una strategia da definire

Nonostante l’annuncio dell’approvazione europea, Foton non ha ancora specificato la sua strategia commerciale per il Vecchio Continente.

Sappiamo però che il marchio è già presente in Germania e in Austria. Due mercati in cui il marketing sarà senza dubbio prioritario.
Foton ha anche un autobus a idrogeno nella sua gamma. Questo veicolo lungo 12 metri è alimentato da una cella a combustibile da 65 kW fornita da Toyota e potrebbe essere il prossimo modello approvato dal produttore per l’Europa.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media