Che auto guida Joe Bastianich

Che auto guida abitualmente Joe Bastianich e il suo sogno a quattro ruote.

Joe Bastianich è famoso ai più per il suo ruolo come severo giudice di Masterchef ma l’imprenditore americano è molto di più. Una delle sue passioni più accese è quella per le automobili, infatti ha una discreta collezioni di automobili di alto livello, tra cui numerose Ferrari. In questo articolo vediamo quale auto guida maggiormente.

LEGGI ANCHE: ABS e EBD – differenza, vantaggi e svantaggi

Che auto guida Joe Bastianich

Joe Bastianich nel corso della sua vita ha avuto numerose auto, il tutto è partito però da una Chevy Montecarlo che ha comprato quando era poco più che un ragazzino.

Con i primi guadagni sono arrivate auto più importanti come la Ford Excursion un suv tipicamente americano per la mole necessaria per poterlo spostare su strada e per le dimensioni che lo rendevano difficile da guidare.

Attualmente però il garage di Bastianich si compone di due auto che guida abitualmente, ovvero una Land Rover Defender molto capiente e ideale per affrontare i terreni difficili ed una Audi A6 con cui porta a spasso la moglie e i tre figli.

Auto “normali” che svolgono egregiamente il compito per cui sono state progettate. Ciò nonostante ha ammesso che vorrebbe arricchire la propria collezione con qualcosa di più sportivo e recente e non è detto che qualcosa possa muoversi nei prossimi mesi.

LEGGI ANCHE: Cupra Raval – prezzo, dimensioni, uscita e interni

Sfrenata passione per le Ferrari

Joe non ha mai nascosto il suo amore per le Ferrari, da lui considerate le vetture più belle in assoluto. Possiede infatti una fantastica 365 GT 2+2 degli anni ’60 di colore verde.

Il suo sogno però è quello di mettere in garage la Ferrari Barchetta nata negli anni ’40 e che ha corso e vinto per tutto il decennio successivo. Una delle rosse più belle di sempre a dimostrazione che l’occhio di Joe è sempre vigile sul buon gusto estetico.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com