Navigatore, prezioso alleato: come impostarlo e utilizzarlo?

Il navigatore satellitare è ormai un fido compagno di ogni nostro viaggio in automobile: vediamo nella guida come impostarlo ed utilizzarlo

Il navigatore satellitare è un dispositivo tecnologico con il quale tutti siamo ormai più o meno familiari. Impostando su di esso la nostra destinazione finale, il navigatore è in grado di condurci ad essa dandoci indicazioni – quasi sempre – precise e utili per giungere alla meta.

Negli ultimi anni la tecnologia di questi piccoli e utili dispositivi si è evoluta moltissimo, tanto che oggi il navigatore non è più soltanto un compagno di viaggio in auto, bensì può essere utilizzato da smartphone e altri supporti tecnologici della nostra quotidianità, in alcuni casi persino senza internet. Come impostare il navigatore? Ecco tutti i segreti.

Può interessarti anche: “Incidente stradale: regole di comportamento e consigli

Come impostare il navigatore satellitare

Gli ultimi modelli di navigatore sono piuttosto semplici da utilizzare ed impostare: nella maggior parte dei casi basta impostare la destinazione e registrare la posizione di partenza – passaggio che spesso neppure occorre perché la geolocalizzazione può farlo per noi. Fatto ciò, il display che stiamo utilizzando – cellulare o computer di bordo – caricherà il percorso più breve, mostrandocelo per consentirci di raggiungerlo agevolmente.

Si può scegliere inoltre di ricevere informazioni audio in tempo reale – consigliato, per evitare inutili distrazioni mentre si guida – o meno.

Le mappe devono essere sempre aggiornate, dunque non dimentichiamo di scaricare gli aggiornamenti in maniera tempestiva, non appena vengono resi disponibili.

Dal momento che il navigatore satellitare è ormai integrato in ogni smartphone, non serve neppure acquistare altri prodotti per l’automobile, basterà utilizzare l’app utilizzata nel nostro telefono. I cellulari Android usano Google Maps mentre l’omologa app in ambiente Apple si chiama soltanto Maps. Manteniamo il GPS sempre attivo quando vogliamo utilizzare il navigatore installato sullo smartphone.

Naturalmente non è obbligatorio utilizzare queste due applicazioni native, è possibile infatti scaricarne anche di altre sul telefono; una delle più note e utilizzate è quella sviluppata da Tom Tom, che rimanda naturalmente al più noto e diffuso navigatore al mondo. Se si sceglie di utilizzare questa app, consideriamo di lasciarle del tempo per scaricare tutte le mappe necessarie; l’operazione potrebbe richiedere del tempo.

Utilizzare un navigatore si rivela particolarmente utile quando ci si sposta all’estero. Chiunque preferisca utilizzare l’assistente su computer di bordo, consideri che anche questa strada è abbastanza agevole oramai e non occorre praticamente mai l’aiuto di un installatore. Nel caso in cui vi fossero problemi con il navigatore sullo schermo di bordo, potrebbe trattarsi di un problema del computer del veicolo piuttosto che del lettore di mappe.

Può interessarti anche: “Cosa fare e chi chiamare se l’auto si ferma in autostrada?

Scritto da Mattia Mezzetti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ferrari Portofino M 2021 : il ritorno della sigla “Modificata”

Come pulire i fari dell’auto: la tecnica ideale per non graffiarli

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media