Notizie.it logo

Come ridurre i consumi di olio motore

Uno dei problemi più temuti dai possessori di automobili è il consumo dell’olio. Secondo alcuni l’unico momento in cui intervenire sull’olio motore è quando il suo livello è troppo basso e quindi deve essere rifornito. Questo presumendo che il cambio dell’olio venga fatto da un negozio specializzato e non dal proprietario. E’ facile dunque pensare che il consumo dell’olio dipenda proprio dal nuovo liquido immesso se prima non l’avevamo mai notato. La verità non è però così semplice.

Il consumo dell’olio può nascondere diverse cause. Esaminiamo quindi le più comuni:

-Design del motore. Qualche tipo di motore consuma più olio per come è stato progettato. Sin dal primo giorno. Il consumo può arrivare fino ad 1 litro per 1000 kilometri. Questo dipende dalla marca e dal modello del motore, quindi se il consumo dell’olio ti preoccupa puoi controllare le precedenti esperienze di altre persone chiedendo nei forum.

-Stile di guida.

I giri del motore influenzano il consumo dell’olio, più alti sono i giri e più sarà la quantità di olio consumato. Questo perché si esercita una maggiore pressione sulle guarnizioni e una porzione del liquido potrebbe fuoriuscire da essi, per poi finire a bruciare nella camera di combustione.

-Condizione delle guarnizioni. Più sono usurate e più è facile avere perdite d’olio per lo stesso principio descritto nel paragrafo precedente.

-Temperatura del motore troppo alta. Più il motore è caldo e più l’olio fluisce rapidamente nella camera di combustione.

-Poca viscosità dell’olio nel motore. Se si utilizza un olio con una viscosità sotto il livello raccomandato dal produttore del motore il consumo ne risentirà.

-Bassa qualità dell’olio.

Oil

Queste sono i sintesi le ragioni per cui l’olio si esaurisce più in fretta del normale, andiamo ora a vedere quali possono essere le soluzioni a questi problemi.

-Non è sempre necessario provare ad utilizzare un olio più viscoso per combattere il consumo dello stesso, spesso è meglio considerare prima che la viscosità maggiore porta a prestazioni peggiori in condizioni di bassa temperatura, minore circolazione dell’olio, alta pressione e minor trasferimento di calore.

Dunque il minor consumo d’olio in questo caso sarebbe evidente ma a scapito delle condizioni del motore che si potrebbe usurare molto più in fretta di quanto non sia normale. Se si resta nell’intervallo consigliato dal produttore del motore non ci dovrebbero essere comunque difficoltà di utilizzo.

-E’ possibile far controllare le guarnizioni del motore poiché in caso di età avanzata potrebbero essersi usurate. Se con il motore nuovo non si erano mai sperimentati problemi di consumo d’olio probabilmente questa è la soluzione al problema.

-Si può utilizzare un additivo per limitare i consumi d’olio ma solamente in maniera temporanea poiché in questo modo non si elimina del tutto il problema.

-Potrebbe essere utile passare ad un olio totalmente sintetico se non già in uso, poiché ha una volatilità minore che può avere impatto sul consumo.

-Cercare di cambiare il proprio stile di guida cercando di rimanere il maggior tempo possibile tra i 2000 e i 2500 giri, risparmiando così sia olio che carburante.

-Se non riesci a trovare una soluzione tra quelle elencate è sempre una buona scelta quella di fare una visita al proprio meccanico di fiducia invece di cercare metodi poco ortodossi o creativi per risolvere il problema, questo perché spesso si causano più danni che migliorie in questo modo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Booster Motorcycle Products Giacca Booster Basano Urban
90.2 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
56.95 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora