Dacia Spring 2: la nuova piattaforma CMF-A

Luca de Meo ha indicato che la prossima Dacia Spring vedrà la luce nel 2024. Ecco cosa aspettarci...

Mentre la prima versione è stata appena lanciata, si parla ancora della seconda generazione della Dacia Spring. Dopo le dichiarazioni di Automobilwoche, che ha permesso di imparare un po’ di più, è ora il gruppo Renault che fornisce indicazioni più precise.

Durante la presentazione dei risultati finanziari del marchio, Luca de Meo ha indicato che la prossima Dacia Spring vedrà la luce nel 2024, allo stesso tempo come la Renault 5 e altri modelli del gruppo, come la variazione sportiva della R5 sotto il marchio Alpine.

Questo è finalmente due anni prima di quanto stimato inizialmente.

Una Dacia Spring con 300 km di autonomia?

Inoltre, apprendiamo che la prossima city car elettrica sarà ancora basata su una piattaforma della famiglia CMF-A; tuttavia, riceverà diverse modifiche per adattarsi meglio al segmento elettrico quando uscirà. L’attuale generazione è basata su un’unità CMF-AEV, un derivato elettrificato del CMF-A utilizzato nelle city car per i mercati emergenti, che ha già avuto una carriera di sette anni.

Secondo le prime indiscrezioni, questo aggiornamento tecnico permetterà di portare una batteria più grande e promettere più di 300 km di autonomia.

dacia spring 2

Un successo in Europa

Dacia Spring, l’auto elettrica a basso costo, è stata un successo in Europa.

La formula Dacia si è già dimostrata in Europa con gli automobilisti: durante l’estate dello scorso anno, la Dacia Sandero è diventata l’auto nuova più venduta in Europa, detronizzando la Volkswagen Golf, da sempre al primo posto.

La Dacia Spring è lontana dalle prestazioni di vendita della sua auto sorella. Tuttavia, sa come trovare il suo pubblico.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lucas Di Grassi, chi è e carriera: tutto sul giovane e talentuoso pilota

Il SUV elettrico di Skoda annuncia un grande aggiornamento

Leggi anche
Contents.media