Ferrari Daytona SP3: prezzo, velocità massima e scheda tecnica

Ferrari Daytona SP3: tutte le caratteristiche di un'auto eccezionale.

Come nasce la Ferrari Daytona SP3? Era il lontano 6 febbraio 1967 quando tre cavallini rombanti trionfarono nella mitica 24 ore di Daytona facendo entrare il marchio nella storia del circuito e la serie nella storia delle automobili da corsa.

Fu la tripletta formata dalla 330 P3/4, la 330 P4 e la 412 P che riuscirono a battere le vetture della Ford che da sempre sono le automobili da battere.

Ferrari Daytona SP3: l’hypercar che rappresenta l’unione tra il passato ed il presente

Le automobili Ferrari sono veicoli che guardano al futuro, grazie alle loro specifiche tecniche di grande livello, ma la Daytona SP3 è quel punto dove il passato, il presente ed il futuro si uniscono.

La vettura riprende le volumetrie degli storici prototipi sportivi degli anni 60, un periodo d’oro per le gare automobilistiche a ruote coperte, ma con le caratteristiche che la rendono competitiva non solo ora ma anche in futuro.

Una vettura con l’anima da monoposto

L’architettura della vettura ha l’anima della monoposto che porta il conducente a sentirsi un vero e proprio pilota di Formula 1. I sedili sono stati integrati nel telaio riuscendo ad abbassare la vettura e nello stesso tempo con una postazione di guida più bassa e distesa.

Il sapiente bilanciamento degli assali inoltre permettono di spostare il peso verso il baricentro mantenendo la vettura più leggera quindi più stabile e potente. Il telaio è composto da carbonio T800 con rinforzi in alluminio ed acciaio.

L’aerodinamica, completamente passiva, è stata messa a punto tenendo sotto controllo il riscaldamento del veicolo. La gestione dei flussi di raffreddamento infatti è stata concepita per adattarsi perfettamente con l’aerodinamicità prevenendo il surriscaldamento dei liquidi.

Gli interni

La cosa che appare subito chiara è che la plancia della Daytona SP3 è abbastanza semplice ma nel contempo molto funzionale. Il suo corpo è abbastanza sottile e divisa in due parti da una linea: quella superiore ha una funzione prettamente estetica in plastica mentre quella inferiore è dotata dei vari comandi e funzionalità. La vettura riprende lo stile classico nell’abitacolo con i materassini sellati adoperati come sedili.

Un motore sportivo molto potente e sicuro

Questa vettura è un vero e proprio cavallino di razza riuscendo ad ottenere prestazioni molto importanti. Il cofano racchiude infatti un motore da 6495 cc con 12 valvole in grado di sprigionare una potenza di 840 cavalli a 9250 giri al minuto ed una coppia massima di 697 Nm. La velocità massima è di 340 km/h con un’accelerazione di 2.85 minuti da 0 a 100.

Quanto costa la Daytona SP3?

Sono stati messi sul mercato poco meno di seicento modelli al costo di due milioni di euro venduti subito tutti.

Scritto da Elia Mirko
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Nick Cassidy: vita e carriera del pilota di Formula E

Maserati GranTurismo: la coupé sportiva allo scoperto

Leggi anche
Contents.media