Il concept Lincoln Model L100 inaugura il secondo secolo del marchio

Il modello Lincoln L100 rende omaggio alla prima vettura del marchio lanciata 100 anni fa e si appresta ad aprire il secondo capitolo.

Il nuovo Lincoln Model L100 inaugura il secondo secolo del marchio. Fondata nel 1917 dal fondatore della Cadillac Henry Leland, all’inizio Lincoln si limitava a produrre motori aeronautici per lo sforzo bellico. La prima vettura arrivò nel 1922, in concomitanza con l’acquisizione da parte di Ford.

Si tratterebbe della Lincoln Model L, da cui il nome di questa nuova concept car per il marchio top di gamma del gruppo americano.

Una concept che dovrebbe anche dimostrare che Lincoln ha ancora ambizioni nella fascia alta della gamma, in un momento in cui la rivale di sempre Cadillac sta preparando attivamente il lancio della Celestiq.

Questo modello L100 arriva pochi mesi dopo il concept del SUV Lincoln Star e presenta gli stessi temi stilistici.

Ma mentre il concept di Star era quasi “realistico”, in quanto gettava semplicemente le basi per un nuovo stile, il modello L100 è qualcosa di più. Si tratta di un concept “reale” che potrebbe essere paragonato nello spirito alla Lincoln Futura… È chiaro che non c’è alcuna ambizione di produzione in serie.

Questa grande berlina (o coupé) dall’aspetto slanciato e aerodinamico è caratterizzata dall’intera superficie vetrata centrale, compreso il cofano. Quest’ultimo rivela un levriero di cristallo, che ricorda la mascotte del radiatore scelta da Edsel Ford e presente sui modelli L e K dal 1927 al 1939.

Lincoln Model L100: grande spettacolo a bordo

Dopo una sequenza luminosa di benvenuto organizzata all’arrivo del cliente e impostata in base alla sua posizione rilevata intorno al veicolo, l’accesso al veicolo è spettacolare. Il tetto è rialzato e le due ampie porte laterali si spalancano. Queste porte coprono l’intera fiancata del veicolo, dalla base del parabrezza alla parte posteriore.

Lincoln Model L100 caratteristiche

A bordo ci sono due file di sedili, ma non ci sono comandi di guida. Lincoln vede la guida completamente autonoma come una tecnologia pienamente in linea con la sua identità di macchina da viaggio confortevole, non da “guida”. Tutti i comandi sono gestiti da un’ampia superficie sensibile al tatto sulla console centrale e lo schienale dei sedili anteriori può essere inclinato per adottare una disposizione dei sedili faccia a faccia o addirittura ripiegato sotto il cruscotto per offrire spazio completo a due occupanti posteriori singoli.

Il modello L100 di Lincoln è tutto incentrato sullo stile e sullo sviluppo della vita a bordo. Sia il realismo che gli aspetti tecnici sono completamente evitati. Che si tratti di componenti di guida autonoma o di meccanica. È elettrica e Lincoln non va oltre in termini di tecnologia e funzionalità.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media