La crisi dei chip ha bloccato la produzione di quattro modelli VW

La produzione dei modelli ID.3 e ID.4 sta subendo il suo primo vero colpo.

La crisi dei chip ha bloccato la produzione di quattro modelli VW. Come tutti gli altri produttori, Volkswagen sta cercando di continuare il suo anno finanziario 2021 come meglio può, nonostante i pesanti ritardi dovuti alle carenze attuali o future.

Questo include la mancanza di semiconduttori, che sono essenziali per molte parti di un’automobile.

La crisi dei chip ha bloccato la produzione di quattro modelli VW

Per VW, la crisi è stata finora sotto controllo, in particolare per la sua gamma ID. Infatti, il gigante tedesco aveva deciso di distribuire semiconduttori come priorità per le auto elettriche. La loro produzione è stata solo leggermente colpita dalla crisi. Solo l’entry-level VW ID.3 ha dovuto interrompere prematuramente la sua carriera.

Al contrario, alcuni modelli a combustione come la Golf erano già stati fermati.

Tuttavia, ora la produzione dei modelli ID.3 e ID.4 sta subendo il suo primo vero colpo. La crisi è diventata troppo grande e ha colpito le fabbriche di Zwickau e Dresda, che sono state costrette a fermare le loro linee di produzione.

Va notato che Zwickau è la base di produzione di veicoli elettrificati per il gruppo Volkswagen Audi.

Così, oltre alla Volkswagen ID.3 e ID.4, anche l’Audi Q4 e-tron e Cupra Born sono interessate da questo arresto.

La crisi dei chip ha bloccato la produzione di quattro modelli VW

La carenza di semiconduttori

Questi semiconduttori, che attualmente mancano, sono utilizzati per i sensori e le telecamere delle nostre automobili.

Non solo, ma sono importanti anche per gli schermi negli scompartimenti dei passeggeri. In precedenza opzionale, la strumentazione digitale di bordo è ora standard sulle auto compatte e i SUV di medie dimensioni.

L’ultimo esempio è la 308 SW, che doveva essere lanciata quest’autunno, ma che alla fine è stata rimandata a febbraio 2022. Questo perché la fabbrica di Mulhouse è a corto di pezzi e non può lavorare a pieno regime.

Per quanto riguarda la Peugeot 508 e la DS 7 Crossback, i loro tempi di consegna sono stati allungati leggermente. Alla Renault, ammettono che le riunioni si tengono più volte al giorno per mantenere un programma il più preciso possibile per destreggiarsi tra le chiusure e le riaperture degli impianti.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nio: prima stazione di scambio di batterie

Se Audi lanciasse una RS6 elettrica, che aspetto avrebbe?

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media