Lamborghini e Ferrari registrano risultati eccezionali e storici

Lamborghini ha realizzato un primo trimestre storico, con un margine operativo superiore al 30%.

I risultati di Lamborghini e Ferrari sono a dir poco straordinari. Le crisi creano e distruggono fortune, a volte spazzando via i più piccoli e i più fragili, ma anche rendendo ricchi alcuni. Nel settore automobilistico, tuttavia, sembra che quasi tutti abbiano approfittato della recente carenza di componenti per gonfiare i prezzi, aumentare i margini e ridurre gli sconti commerciali.

Da Peugeot a Bentley, da Volkswagen a Lamborghini, tutti ne beneficiano. E l’Italia in particolare può congratularsi con se stessa per la crisi, che ha incrementato le vendite e i risultati finanziari al punto che Lamborghini raggiungerà livelli eccezionali nel 2022. Il marchio con il toro è sulla buona strada per superare le 10.000 vendite in un anno, un risultato storico.

Lamborghini e Ferrari: risultati eccezionali e storici

Nel 2017, l’anno precedente all’arrivo in catalogo della Urus, Lamborghini ha venduto poco più di 3800 vetture in tutto il mondo.

È un punteggio piuttosto buono per un catalogo che comprende solo l’Aventador e la Huracan. Ma la Urus ha cambiato tutto. Proprio come la Cullinan ha cambiato tutto per Rolls-Royce, o il Bentayga per Bentley, il SUV ha avuto un tale successo che Lamborghini sta raggiungendo nuove vette. Nel primo semestre dell’anno sono state vendute 5090 Urus, Aventador e Huracan in tutto il mondo, con un aumento del 4,9% rispetto allo scorso anno.

Ma sono i risultati finanziari ad essere più impressionanti: 31,9% di margine operativo, rispetto al 24,9% dello scorso anno per lo stesso periodo! Non sorprende che la Urus sia la più venduta (61% del mix) davanti alla Huracan e alla Aventador, che non sono state tagliate. È quindi impossibile conoscere la loro distribuzione, anche se possiamo immaginare che vi sia una maggioranza di Huracan.

In totale, l’intera produzione di Sant’Agata sarà venduta fino alla fine del 2023.

Per i nuovi clienti sarà necessario attendere più di 18 mesi!

Ferrari dietro

La Ferrari ha appena pubblicato i risultati finanziari del primo semestre dell’anno con 6706 consegne, in crescita del 23% (!) rispetto al 2021. Se i profitti prima degli interessi e delle imposte sono aumentati in valore lordo, il margine è leggermente inferiore, pari al 25,4%, ma ovviamente rimane eccezionale nell’industria automobilistica. Con Lamborghini, dovrebbe essere uno dei pochi marchi al mondo a vendere più di 10.000 auto e ad avere un margine superiore al 25%. L’utile netto di Ferrari per il primo semestre dell’anno è stato di 2,47 miliardi di euro, sempre con un aumento del 19%.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media