Pecco Bagnaia, finalmente ad Assen ecco il guizzo del campione

Il torinese si impone nei Paesi Bassi aggiudicandosi un Gran Premio che ha dominato sin dal primo giro. Ora per il Mondiale c'è anche lui.

Il torinese si impone nei Paesi Bassi aggiudicandosi un Gran Premio che ha dominato sin dal primo giro. Ora per il Mondiale c’è anche lui.

Ci voleva proprio una bella impennata da parte del nostro Pecco Bagnaia che ad Assen ha finalmente trovato la vittoria, ma soprattutto ha convinto di essere finalmente quello che tutti si aspettavano sin dalla vigilia di questo Motomondiale 2022.

Finalmente il vero Pecco Bagnaia

Non poteva essere che il pilota torinese si fosse del tutto smarrito. In questo inizio di motomondiale non era propriamente lui, forse ha sentito troppo il peso dell’essere tra i favoriti, se non il favorito principale. Ad Assen invece, dopo quelli in Spagna e in Italia, ha firmato un autentico capolavoro, lasciandosi alle spalle tutti sin dal primo giro, dalla prima accelerata. È tornato quindi il Bagnaia tanto atteso? Crediamo decisamente di sì, perché l’autorevolezza con la quale ha guidato la prova dei Paesi Bassi sin dal primo secondo di gara è stata eloquente, nessuno è riuscito a tenergli minimamente il passo. Questo grazie ad una performance che era nell’aria, ma che faticava ad arrivare. Ora il nostro Bagnaia c’è e lo ha dimostrato a tutti, è tornato finalmente il Pecco fenomenale che prova a farci dimenticare Valentino Rossi (difficile eh, sia ben chiaro…).

Ma non era solo super nelle qualifiche

Ad Assen Bagnaia ha conquistato la quarta pole position ed anche la terza vittoria stagionale. Dopo le prime sei prove del motomondiale nel corso delle quali non aveva trovato il guizzo vincente, il numero 63 della Ducati sembra aver finalmente trovato il ritmo giusto e negli ultimi Gran Premi è riuscito a mettere le marce alte, ad Assen altissime. Nelle ultime sei prove del Motomondiale 2022 infatti il pilota di Torino ha messo insieme ben tre successi come dicevamo prima e questo, ma anche altrettanti ‘zero’ e questo ovviamente ha fatto, e fa tuttora, preoccupare il suo team e tutti i suoi tifosi.

La vetta non è vicina, però…

Con il successo in terra d’Olanda, Pecco Bagnaia ha riguadagnato una posizione all’interno della top five e questa è già una buonissima notizia, anche se l’ha soffiata proprio ad un altro italiano, Enea Bastianini, comunque quinto ad un solo punto. Con il guizzo di Assen, Bagnaia riapre la sua corsa mondiale? A leggere le quote dei siti scommesse assolutamente sì, visto che è ancora attardato, ma non così tanto da rendere impossibile la rimonta. Il distacco è corposo, vero, parliamo di 66 lunghezze dal leader Quartararo (172), e c’è pure da recuperare su Aleix Espargaro (151) e Zarco (114), ma un Bagnaia a 106 punti conquistati è comunque da tenere in fortissima considerazione perché sembra tornato il fenomeno della due ruote. Il condizionale è d’obbligo perché ha comunque registrato un po’ troppe pause in questa parte iniziale di stagione, ma se trova il ritmo giusto, come ha dimostrato in Olanda, ma anche in Spagna e in Italia, il recupero è alla sua portata. Certo i bonus, quelli in gara, sono finiti: d’ora in poi Pecco non dovrà praticamente più sbagliare e questo lo sa benissimo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media