Toyota GR86: stessa ricetta ma cuore nuovo

Toyota GR86, la seconda generazione di GT86 riceve le cure del reparto corse nipponico (Gazoo Racing) ed il turbo che la spinge oltre i 250 cavalli.

Le piccole sportive a trazione posteriore sono ormai una categoria in via d’estinzione salvo alcune case che puntano ancora su questo prodotto come Toyota che presenterà il prossimo anno la GR86. Come suggerisce il nome si fa riferimento alla seconda generazione di GT86.

Il celebre numero simbolo per gli appassionati di leggerezza e divertimento viene affiancato dall’acronimo del reparto corse della casa. Gazoo Racing ha già dimostrato di saper sfornare ottimi prodotti come Yaris e Supra. Questa vettura sarà il vero banco di prova.

Toyota GR86: il motore

Il motore di questa coupé resta il 4 cilindri Boxer lo stesso equipaggiato sulla sorellastra Subaru BRZ. Ad entrambe è stato aggiunto il turbo che ha fatto salire la potenza a 255 cavalli rispondendo alle richieste degli appassionati che in questi anni avevano apprezzato l’handling ed il piacere di guida ma non la potenza offerta dall’aspirato che era risultata inferiore rispetto alle potenzialità che era in grado di supportare il progetto.

La piattaforma costruttiva TNGA viene ottimizzata appositamente per questo modello e si chiamerà TNGA-B. Così facendo i tecnici saranno certi di poter costruire una carrozzeria ed un telaio adatti alla trazione posteriore ed al nuovo Boxer Turbo.

gr86-toyota-2021-1
Advertisements

Interni semplici e sportivi

La nuova Toyota GR86 non discosterà molto rispetto alla versione precedente. Il volante dovrebbe avere lo stesso diametro e non cambiare molto rispetto a quello adottato dall’ultimo facelift. Il cambio sarà molto probabilmente manuale a 6 rapporti, molto ravvicinati tra di loro per offrire il massimo feeling quando si sta cercando il limite.

Arriverà in questa nuova generazione un cambiamento a livello di infotainment che migliorerà a livello di fluidità del sistema quando si utilizzerà il navigatore.

Un vantaggio per questo nuovo modello è che i tecnici potranno prendere e migliorare quello della Supra che nonostante sia stata messa in commercio di recente è indietro sotto questo aspetto rispetto alle rivali. D’accordo chi compra un’auto di questo tipo non si sofferma su questi aspetti che reputa secondari, ma essi rappresentano comunque una firma per questo brand che per quanto riguarda la tecnologia è uno dei leader a livello mondiale.

I sedili potranno essere più contenitivi così da essere anche adatti ad un utilizzo in pista per eventuali trackday. Quelli montati sull’attuale GT86 sono molto buoni per essere di serie, chissà che i tecnici non possano offrire una doppia scelta come accade per case più blasonate come Porsche.

int-toyota-gr86-21

Toyota GR86: prezzo ed uscita

La terza auto che uscirà dai reparti di Gazoo Racing è prevista per la prima metà del prossimo anno in Giappone ed in Europa. In Usa arriverà l’estate prossima.

Il prezzo non è ancora stato annunciato ma crediamo si possa avvicinare a quello dell’attuale generazione ovvero di poco superiore ai 30.000€. Toyota non cambia l’idea dietro a questo progetto ovvero: divertimento e piacere di guida dalla parte giusta ad un prezzo accessibile.

Sarà interessante scoprire se la principale rivale in questa categoria ovvero la MX-5 vorrà accettare la sfida e presentare la quinta generazione della Miata che avrà la sigla NE. Il futuro ce lo dirà. I numeri di vendita ci potranno dire se il cambio tanto voluto e desiderato avrà saputo colpire il cuore degli appassionati di guida sportiva.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Panamera 4 E-Hybrid Executive: recensione, prezzo e prestazioni

Skoda Octavia RS 2021: interni e caratteristiche dell’auto

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media