Wokeby offrirà un bagagliaio su misura per la BMW i4

La BMW i4 non sfrutta lo spazio sotto il suo lungo cofano. Ecco cosa cambierà...

La BMW i4 prevede alcune novità molto interessanti, tra cui il suo bagagliaio. Il vantaggio dell’auto elettrica è anche che il vano motore è libero da un meccanico ingombrante. Almeno se la piattaforma lo consente, cosa che non sempre accade. La Serie 4, che è la base della BMW i4, potrebbe offrire un bagagliaio nella parte anteriore abbandonando i motori a combustione.

Ma non lo fa, preferendo nascondere lo spazio tra le ruote con una copertura di plastica.

Questo ha indubbiamente dato spunti all’azienda tedesca Wokeby, che ha ideato un bagagliaio adattabile sotto il cofano della BMW i4. Ancora in fase di sviluppo, questa soluzione consisterà in una grande vaschetta di plastica con un volume di circa 40 litri, da fissare ai rinforzi del telaio.

Wokeby offrirà un bagagliaio su misura per la BMW i4

Anche se la sua integrazione non può raggiungere il livello di finitura di un bagagliaio originale, come nel caso della Tesla Model 3 o della Ford Mustang Mach-e, tra gli altri, questo equipaggiamento sarà inevitabilmente utile in aggiunta al bagagliaio posteriore da 490 litri.

I proprietari della berlina potranno riporre cavi e altri oggetti nel bagagliaio. Il bagagliaio della BMW i4 sarà presto aggiunto al catalogo della casa tedesca.

Il prezzo non è ancora stato indicato, ma potrebbe aggirarsi intorno ai 270 euro, come il bagagliaio della iX3 già disponibile. Si noti che sarà compatibile solo con le versioni eDrive35 ed eDrive40, che non hanno il motore anteriore.

bmw i4 nuovo bagagliaio

BMW i4 100% elettrica: più autonomia della Tesla Model 3

Grazie alla sua grande batteria da 87 kWh, la i4 ha un’autonomia di oltre 460 km in città e addirittura di 463 km in autostrada prima della ricarica, ovvero qualche chilometro in più di una Model 3 Long Range con la sua batteria da 75 kWh. Anche in autostrada, l’auto tedesca raggiunge il nostro valore record di 350 km, condiviso con l’auto americana. D’altra parte, la “3” rimane in testa in termini di prestazioni pure, grazie ai 457 CV erogati dai suoi due motori (uno davanti e uno dietro).

D’altra parte, la BMW si accontenta di 340 CV in questa versione entry-level, che le permette già di offrire una grande accelerazione.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com