Alfa Romeo Tonale: il SUV ibrido plug-in

Con la riorganizzazione del gruppo, il progetto non è caduto nel dimenticatoio e mantiene i suoi geni FCA.

Prima del passaggio alla bandiera Stellantis, Alfa Romeo aveva già preparato il suo futuro con l’arrivo di un nuovo SUV, il Tonale. Posto sotto lo Stelvio, ha portato sul suo tetto tutte le ambizioni del marchio italiano per tornare sul mercato.

Con la riorganizzazione del gruppo, il progetto non è caduto nel dimenticatoio e mantiene i suoi geni FCA.

Ecco perché il Tonale non è la Peugeot 3008 abilmente vestita che alcuni avevano in mente. Perché sotto la sua lunghezza di 4,53 m e il suo vestito fedele a quello della concept car svelata nel 2019, il Tonale è basato sulla piattaforma FGA Small ereditata dalla Jeep Compass, ma modificato secondo le specifiche del marchio.

alfa romeo tonale

60 km di autonomia per l’Alfa Romeo Tonale

Come il suo cugino americano, il SUV adotta un necessario motore ibrido plug-in. Consiste in un motore a benzina di 1,3 litri con 180 CV e un motore elettrico montato sull’asse posteriore.

Il tandem promette una copiosa potenza totale di 275 CV. Sul lato della batteria, il Tonale porta un’unità da 15,5 kWh che può fornire fino a 60 km di autonomia elettrica media (80 km in città).

Le prestazioni energetiche non sono ancora state rivelate, ma dovrà rasare il terreno con l’attuale protocollo WLTP. La prima auto ibrida plug-in di Alfa Romeo sarà anche dotata delle ultime innovazioni tecnologiche del gruppo, come l’assistente Alexa di Amazon, la connessione 4G, gli aggiornamenti in remoto e il libretto di servizio in formato NFT.

I prezzi e i livelli di allestimento saranno annunciati ad aprile.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Genesis GV60: crossover elettrico confermato per l’Europa

La nuova Audi A8 ibrida plug-in nel dettaglio

Leggi anche
Contents.media