BYD: ecco le elettriche cinesi che dovrebbero essere vendute in Europa

Un SUV compatto di segmento C, una berlina lunga cinque metri e un SUV a sette posti: questo è il programma iniziale di BYD, il costruttore cinese, per l'Europa.

Quali auto BYD saranno vendute in Europa? Per il momento, non si può dire che i produttori cinesi rappresentino una qualche minaccia per i gruppi storici presenti nel Vecchio Continente. Senza un’immagine e una rete di distribuzione, e con obiettivi di vendita per il momento molto timidi, Aiways, Nio, MG e altre Lynk&Co saranno semplicemente aneddotici in termini di quote di mercato.

Ma per quanto tempo ancora? Al Mondial de l’Auto 2022, scopriremo il gigante cinese BYD (Build Your Dreams), che spera di riuscire ad affermarsi sul suolo europeo.

Inoltre, BYD non ha fatto le cose a metà, poiché ha siglato un accordo con un grande gruppo per l’intera distribuzione. Questo è un buon punto, anche se dal punto di vista dell’immagine del marchio è un po’ più delicato.

Le tre auto elettriche vendute da BYD in Europa

Da quando il governo cinese ha incoraggiato le grandi aziende a internazionalizzarsi, l’espansione globale ha subito un’accelerazione. Sul fronte BYD, si stanno delineando diversi fronti: Israele, confermato nei giorni scorsi, Nuova Zelanda e Australia. Si aggiunge anche il Giappone con tre modelli contemporaneamente. I giapponesi potranno ordinare la berlina Seal, il SUV Atto 3 e il piccolo Dolphin.

Il programma europeo sembra essere molto diverso. Anche noi avremmo tre elettriche, ma solo l’Atto 3 è in comune con il progetto giapponese.

Ecco l’elenco dei modelli previsti per l’Europa:

BYD Atto 3: SUV compatto lungo 4,45 metri (passo 2,72 metri), con un peso di 1750 kg nella versione più pesante. La batteria “Blade” (formato proprietario di BYD) è disponibile in due versioni da 49,9 e 60,5 kWh (fino a 420 km di autonomia). I suoi 204 CV azionano le ruote anteriori e catapultano il SUV a 100 km/h in 7,3 secondi.

In pratica, offre le caratteristiche di una Mercedes EQA 250, con un’accelerazione più decisa.

BYD Tang: un grande SUV a 7 posti, lungo 4,87 metri, con un unico pacco batterie da 86,4 kWh (400 km di autonomia). In configurazione a cinque posti, la Tang offre 940 litri di spazio nel bagagliaio (solo 235 litri in configurazione a 7 posti). Due motori con una potenza complessiva di 516 CV azionano le quattro ruote.

auto BYD vendute in europa

BYD Han: una grande berlina di 4,99 metri di lunghezza, che utilizza il gruppo propulsore della Tang. L’autonomia è maggiore grazie alla migliore aerodinamica (521 km nel ciclo WLTP). Purtroppo, questa berlina non ha un portellone, ma un bagagliaio.

Il Seal, invece, non sembra essere disponibile (almeno inizialmente). Per il momento non possiamo dire che il piano europeo di BYD sia particolarmente chiaro! Aspettiamo il Motor Show per avere finalmente qualche conferma…

Tutti questi modelli hanno una cosa in comune: una potenza di ricarica massima corretta, ma non superiore a 110 kW. Questo sarà più che sufficiente per l’Atto 3, ma forse un po’ meno per i modelli più costosi come il Tang e l’Han. Queste auto hanno piccole caratteristiche interessanti, come il grande schermo touch screen da 15,6 pollici che può essere ruotato in modalità verticale o orizzontale con la semplice pressione di un pulsante.

Ovviamente, l’elenco degli equipaggiamenti e i prezzi non sono ancora noti, soprattutto perché l’Italia non fa parte del programma di lancio iniziale (Regno Unito, Benelux e parte della Scandinavia). Questi tre modelli elettrici, se confermati in questa sede, non dovrebbero essere commercializzati in Italia prima del 2023, nella migliore delle ipotesi.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media