ErreErre Fuoriserie trasforma l’Alfa Romeo Giulia con un look vintage

Amate la vostra Giulia Quadrifoglio ma la trovate un po' troppo moderna? ErreErre Fuoriserie ha la soluzione per dare un tocco vintage.

ErreErre Fuoriserie ha scelto di trasformare l’Alfa Romeo Giulia in modo decisamente particolare. La tendenza attuale è quella dei restomod, vecchie auto aggiornate con motori e tecnologie moderne. Ma l’azienda italiana ErreErre Fuoriserie, con sede a Torino, ha deciso di fare l’esatto contrario: partire da una base recente e darle un aspetto retrò! L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è quella che presta il suo intimo, anche se è irriconoscibile dopo la trasformazione.

ErreErre si è ispirata alla Giulia originale del 1962, come si evince immediatamente dal frontale. La griglia nera orizzontale divisa dalla V con il logo del Biscione è circondata da fari rotondi di diverse dimensioni, come sull’originale, ma qui sono a LED. La parte inferiore del paraurti è ispirata alla Quadrifoglio, ma le prese d’aria laterali sono ora rotonde.

Alfa Romeo Giulia trasformata da ErreErre Fuoriserie: più muscolosa

ErreErre ha ripreso le curve dell’attuale Giulia e le ha dato un corpo molto più squadrato, in omaggio alla prima Giulia.

A differenza di quest’ultima, però, i parafanghi sono abbondantemente allargati, i passaruota sono arretrati e il tetto è dotato di uno spoiler che forma un’imponente doppia bombatura. Uno spoiler è montato anche sul cofano del bagagliaio, mentre l’imponente diffusore in carbonio è ripreso dalla virulenta Giulia GTA.

Inoltre, nonostante la carrozzeria verniciata, l’intero kit è realizzato in fibra intrecciata. Per quanto riguarda i cerchi, sembrano quelli della GTA-R restomod di Alfaholics, ma sono esattamente della stessa misura di quelli della Giulia Quadrifoglio, con il vantaggio di non modificare la taratura dell’ESP.

ErreErre Fuoriserie Alfa Romeo Giulia restomod

Limitata dal prezzo

Per semplicità e soprattutto nel rispetto dell’integrità del corpo per motivi di sicurezza, ErreErre Fuoriserie non ha toccato le parti meccaniche. Il motore V6 biturbo 2.9 da 510 CV aziona le ruote posteriori, il cambio automatico a 8 rapporti e lo stesso assetto di marcia.

Gli interni rimangono standard, a meno che il cliente non voglia abbellirli con materiali specifici. Ma non pensate che questa conversione puramente estetica sia un buon affare.

ErreErre offre uno sconto ai primi 10 clienti che ordinano l’auto, ma il prezzo è ancora di 196.207 euro e 26 centesimi (è importante)… tasse escluse. E la Giulia Quadrifoglio che verrà spogliata non è inclusa! Dall’undicesima auto in poi, dovrete mettere sul tavolo 245.000 euro solo per il kit e la sua installazione. Bisogna giustificare le 5.000 ore di lavoro di sviluppo, ma è una farsa molto costosa…

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media