Evetta Openair, quando la nuova Isetta elettrica è cabrio!

L'Evetta, l'erede dell'Isetta degli anni Cinquanta, ha ricevuto una variante open air. Quest'ultima completa il coupé e il pick-up.

La nuova Evetta Openair, vista dal davanti, sembra una Volkswagen combi rimpicciolita e scalfita, a cui mancano solo i fari circolari! Una cosa è certa: quando la vedrete nello specchietto retrovisore, vi farete qualche domanda. In effetti, il veicolo è piuttosto sorprendente.

Dalla fiancata, non c’è dubbio che si tratti dell’Evetta, una delle moderne versioni elettriche dell’Isetta degli anni Cinquanta, da non confondere con il Microlino, trasformato in cabriolet.

Evetta Openair, quando la nuova Isetta elettrica è cabrio!

Per ovvie ragioni di costi di produzione, la parte anteriore del veicolo mantiene il taglio tra il muso e i lati della carrozzeria, indispensabile per la porta anteriore che si apre lateralmente nella versione chiusa, che non è più utile, motivo per cui la maniglia è stata rimossa.

L’accesso all’abitacolo, ancora a due posti, avviene attraverso le nicchie laterali. Questa disposizione è pratica e conferisce un aspetto da “auto da spiaggia” che si adatta perfettamente alla filosofia della vettura. Per la sicurezza, i piani delle porte incernierati fungono da rinforzo e completano la linea di cintura.

Evetta Openair interni

Il marchio menziona una capote, che può essere completamente rimossa, come una tela nel mondo nautico. Tuttavia, questo sembra essere compatibile solo con la versione con parabrezza grande. Questa versione outdoor dell’Evetta ha una batteria “più grande”. La batteria ha una capacità di 18 kWh, ovvero il 30% in più rispetto alla versione “chiusa”, che teoricamente consente un’autonomia di 200 km. La velocità massima è di 90 km/h.

I preordini sono aperti online su evetta.com/it o presso gli 800 concessionari in Europa. Il prezzo della versione cabriolet è di 33.333 euro, mentre la coupé ha un prezzo di 19.540 euro, con un deposito del 10% richiesto per la prenotazione. Per la coupé sono disponibili due colori, albicocca e blu, ciascuno limitato a 1.954 unità, mentre la produzione della cabriolet sarà limitata a 999 unità. Le prime consegne avverranno a metà del 2023.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media