Gran Premio degli Emirati Arabi 2020: la classifica delle prove libere

Gran Premio di Abu Dhabi 2020, inizia il fine settimana con le prove libere che seguiremo in diretta con la classifica dei crono di ciascuna sessione.

Ha inizio il fine settimana del Gran Premio di Abu Dhabi 2020 con le prove libere che vivremo con al termine la classifica di ogni sessione. E’ ufficialmente rientrato Lewis Hamilton dopo la positività al Coronavirus al volante della sua W11 per l’ultima gara della stagione.

George Russell riprende il suo posto nella Williams. Sarà un week-end importante anche per Sebastian Vettel che affronterà l’ultimo fine settimana agonistico da pilota della Ferrari. Nonostante non ci sia più nulla in palio sarà comunque interessante.

Prove Libere 1

Iniziate le prime prove libere per questo ultimo GP. Già in pista parecchie vetture che hanno fatto segnare dei tempi cronometrati tra cui le due Ferrari.

In questa sessione ci sarà al volante della Haas anche Mick Schumacher che sostituirà Kevin Magnussen.

Bandiera gialla momentanea nel settore 2 per via di Ricciardo che accusa problemi. I tempi quando manca poco meno di un’ora al termine vedono in testa la Mercedes con Valtteri Bottas.

Verstappen si mette al comando, due decimi di vantaggio su Bottas che si sta comunque migliorando.

Il finlandese è nuovamente leader con più di un secondo di vantaggio sul tempo precedente di Verstappen.

L’olandese della Red Bull migliora ma resta comunque secondo. Il distacco da Bottas si abbassa a poco più di un secondo.

Arrivati a metà di questa prima sessione, rientra in pista Lewis Hamilton.

Il primo crono di questo secondo run dell’ anglo-caraibico lo porta in sesta posizione. Tempo fatto segnare con mescola dura.

Verstappen si rimette in testa davanti a Bottas realizzando il tempo con gomma rossa la più morbida del week-end.

Manca nel frattempo meno di mezz’ora al termine di questa ultima prima prova libera della stagione 2020.

Testacoda di Albon nel T2 senza conseguenze. Il francese è al momento quarto.

La Ferrari sta svolgendo dei lavori diversi con i suoi piloti. Charles si è focalizzato più sul week-end mentre Sebastian ha lavorato in ottica 2021 continuando il suo lavoro anche in questa sua ultima corsa con il team di Maranello.

Ultimi 10 minuti di sessione dove squadre come Mercedes iniziano a lavorare sul passo gara. Hamilton dovrà quindi lavorare in ottica qualifica a partire della FP2.

Sul passo gara Verstappen comincia meglio delle Mercedes. Leclerc ha un tempo d’attacco sull’ 1:43.5

Vettel sale in 14esima posizione ma non sta simulando la gara, i tempi perciò non sono buoni.

Bandiera a scacchi sulla prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi 2020.

Di seguito la classifica finale:

1 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing1:37.378 6
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.034 6
3 Esteban OCON Renault+1.137 5
4 Alexander ALBON Red Bull Racing+1.169 5
5 Lewis HAMILTON Mercedes+1.366 4
6 Lance STROLL Racing Point+1.453 4
7 Sergio PEREZ Racing Point+1.578 4
8 Daniil KVYAT AlphaTauri+1.772 4
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.782 5
10 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.821 5
11 Carlos SAINZ McLaren+1.952 7
12 Charles LECLERC Ferrari+1.966 6
13 Lando NORRIS McLaren+1.974 7
14 Sebastian VETTEL Ferrari+2.292 3
15 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+2.527 4
16 George RUSSELL Williams+3.068 4
17 Nicholas LATIFI Williams+3.685 6
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+3.857 5
19 Pietro FITTIPALDI Haas F1 Team+6.691 3

GP Abu Dhabi 2020 Prove Libere 2

Iniziata anche la seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi 2020. Tutte le auto in pista con la mescola prototipo 2021 portata da Pirelli.

Tutti hanno fatto segnare un tempo cronometrato. In testa le due Mercedes con tempi sotto l’1:38 ma di poco lontani rispetto a quello con cui ha chiuso la prima sessione Verstappen.

Hamilton è il primo a far segnare un tempo cronometrato con le gomme di quest’anno: 1:36.4 che lo porta a due decimi dalla migliore prestazione fatta segnare da Bottas nelle FP2 2019.

Anche Bottas fa il proprio crono con gomma media e si mette al comando con due decimi di vantaggio rispetto a Hamilton, replica il tempo fatto segnare nella medesima sessione lo scorso anno.

Verstappen è ora terzo a 7 decimi da Bottas a parità di gomma.

Albon è salito in quarta posizione nella simulazione qualifica con gomma Soft. Ora stanno girando i due Ferrari e Verstappen.

Sesta posizione per Leclerc nella simulazione qualifica. Ricordiamo che il monegasco sarà penalizzato di 3 posizioni per l’incidente in Bahrain.

Nella simulazione di qualifica Verstappen non è riuscito a migliorare il suo tempo, ciò nonostante resta comunque terzo.

Nel frattempo manca mezz’ora al termine di questa sessione di prove libere.

Iniziata la simulazione del passo gara. Red Bull partita subito forte con un tempo d’attacco sull’ 1:42 alto con gomma rossa.

Bandiera Rossa fumo e fiamme provengono dalla Sauber di Raikkonen a cui è esploso un elemento della Power Unit.

Riprende la sessione per gli ultimi 5 minuti. Il circuito è scivoloso nella zona dell’incidente.

Termina la seconda sessione di libere ad Abu Dhabi. Ecco la classifica finale:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:36.276 5
2 Lewis HAMILTON Mercedes+0.203 9
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.770 5
4 Alexander ALBON Red Bull Racing+0.987 5
5 Lando NORRIS McLaren+1.162 5
6 Esteban OCON Renault+1.229 5
7 Sergio PEREZ Racing Point+1.230 5
8 Charles LECLERC Ferrari+1.232 7
9 Daniel RICCIARDO Renault+1.232 5
10 Lance STROLL Racing Point+1.284 5
11 Daniil KVYAT AlphaTauri+1.320 5
12 Carlos SAINZ McLaren+1.340 5
13 Pierre GASLY AlphaTauri+1.624 5
14 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.792 5
15 Sebastian VETTEL Ferrari+1.922 6
16 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+2.228 5
17 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+2.288 5
18 George RUSSELL Williams+2.541 4
19 Pietro FITTIPALDI Haas F1 Team+2.751 6
20 Nicholas LATIFI Williams+2.856 5

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le migliori auto vintage del 2020: classifica e prezzi

Gran Premio degli Emirati Arabi 2020: la classifica delle qualifiche

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media