Gran Premio di Spagna 2020: la classifica delle prove libere

Gran Premio di Spagna 2020, le vetture scendono sul tracciato per le prove libere, utili a prendere fiducia. Noi le seguiremo con tanto di classifica.

La Formula 1 torna in pista per le prove libere del Gran Premio di Spagna 2020. Come visto dall’anteprima questo circuito non è sconosciuto alle squadre, tutt’altro, è sicuramente un vantaggio in quanto necessitano di meno lavoro di conoscenza del tracciato.

La principale differenza è relativa al periodo in cui si disputa questa corsa perché solitamente il Montmelò arriva a Maggio, complice la pandemia lo vediamo ad Agosto con temperature davvero elevate, proprio queste hanno messo in crisi la Mercedes. Scopriremo se anche in questa sessione avverrà qualcosa di simile.

Gran Premio di Spagna 2020 Prove Libere 1

Iniziata la prima sessione di libere. Installation lap per tutti, Leclerc con rastrelli sul posteriore e sta girando a velocità costante.

Il primo tempo cronometrato è di Sebastian Vettel che sta provando a capire il nuovo telaio montato sulla sua Ferrari.

Azione in pista, primo tempo per Bottas con un 1:18.575. Un secondo di vantaggio rispetto a Verstappen secondo.

Terzo tempo per Daniel Ricciardo su Renault e Bottas migliora ancora la propria prestazione. Hamilton è ancora fermo ai box.

Ad un ora dal termine della sessione tempi interessanti per Ricciardo secondo con gomma rossa e Perez subito dietro a testimonianza della validità della sua monoposto.

Hamilton si mette a dettare il passo con il tempo di 1:18.516 con la mescola bianca, la più dura portata per questo appuntamento da Pirelli.

Mercedes con gomma rossa a quasi 30 minuti dal termine migliora con Bottas che si piazza primo, tempo di 1:16.785 a 39 millesimi Hamilton secondo.

Il record della pista è di 1:15.4 e sono a poco più di un secondo nella prima sessione, in qualifica molto probabilmente verrà battuto temperature permettendo.

Ferrari in terza e quarta posizione con gomma rossa. Leclerc precede Vettel di soli 11 millesimi.

Verstappen si posiziona al terzo posto davanti a Leclerc. Intanto problemi sulla Red Bull di Albon.

10 minuti al termine di questa prima sessione, le squadre iniziano a simulare il passo gara. Tempi sull’1:22 alto sia per Verstappen che per Hamilton, un crono molto positivo. Le altre squadre, a parte Ferrari che non sta girando, più o meno tutte sull’1:23.

1:22.8 è questo il tempo di attacco di Vettel con gomma rossa. Un bel preludio all’attività di questo pomeriggio.

Terminata la prima sessione di prove libere a Barcellona. Ecco la classifica finale:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:16.785 5
2 Lewis HAMILTON Mercedes+0.039 4
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.939 6
4 Charles LECLERC Ferrari+1.185 6
5 Sebastian VETTEL Ferrari+1.196 6
6 Romain GROSJEAN Haas F1 Team+1.506 4
7 Sergio PEREZ Racing Point+1.686 4
8 Alexander ALBON Red Bull Racing+1.821 5
9 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+1.835 4
10 Lance STROLL Racing Point+1.858 4
11 Carlos SAINZ McLaren+1.948 4
12 Esteban OCON Renault+1.951 6
13 Lando NORRIS McLaren+1.959 6
14 Pierre GASLY AlphaTauri+2.103 5
15 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+2.132 6
16 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.196 6
17 Daniil KVYAT AlphaTauri+2.360 4
18 Daniel RICCIARDO Renault+2.445 5
19 Nicholas LATIFI Williams+3.549 7
20 Roy NISSANY Williams+3.879 5

Prove Libere 2

Iniziata la FP2. Il primo a scendere in pista è Lando Norris della McLaren. l’inglese firma il primo crono della sessione con il tempo di 1:19.260. I big stanno aspettando ai box.

Magnussen secondo a 3 decimi da Norris e davanti alle Alfa di Raikkonen e Giovinazzi. Escono le Ferrari, Vettel prima di Leclerc.

Outlap per le due Ferrari che ora vanno alla caccia della prestazione. In pista anche Lewis Hamilton su Mercedes.

Leclerc in testa. 1:19.050 con gomma gialla. Subito dietro di lui Bottas a 45 millesimi con una mescola di svantaggio. Vettel a 272 millesimi da Leclerc quarto. Ora è il turno di Hamilton.

Hamilton primo con il tempo di 1:17.970. 1 secondo di vantaggio rispetto a Leclerc con la gomma più dura a disposizione.

In attesa delle Red Bull si fa notare Ricciardo che porta la sua Renault in terza posizione davanti alla rossa numero 16 per soli 33 millesimi.

Verstappen secondo a 427 millesimi da Hamilton a parità di mescola dell’anglo-caraibico.

I tempi delle Mercedes sono arrivati sfruttando la mappa motore più spinta, quella che dovrebbe venir bandita a partire dal prossimo appuntamento in Belgio.

1 ora al termine della seconda sessione di libere. Le monoposto si preparano per il lavoro in ottica gara, la parte più cruciale del week-end non solo in termini sportivi ma anche perché le temperature saranno le stesse (se non più elevate) domenica.

I big entrano in pista per un ulteriore tentativo da qualifica. Il primo sul tracciato è Bottas con gomma rossa, la più morbida disponibile.

1:17.170 è questo il tempo fatto segnare dal finlandese con la mescola più tenera. 8 decimi di vantaggio su Hamilton.

1:16.883 Hamilton. Due decimi a Bottas che è secondo.

Leclerc in quinta posizione dietro a Grosjean. Ricciardo mette la sua Renault al terzo posto in attesa della Red Bull numero 33.

Verstappen terzo con un decimo e mezzo di vantaggio su Ricciardo quarto. La Haas di Grosjean davanti a Leclerc e Vettel è 12°.

A 30 minuti dal termine le Mercedes hanno già iniziato la simulazione del passo gara. Ancora attesa per le Ferrari.

Sul passo gara tempo d’attacco di Hamilton sull’1:22.3 Vettel e Leclerc a 3 decimi con prestazione che pian piano va a peggiorare. Ottima la Haas anche sul passo gara.

10 minuti dal termine. Ottimo il passo di Hamilton con gomma gialla. Verstappen anche lui ha un bel ritmo con la rossa anche se perde rispetto all’inglese. A parità di mescola, la gialla appena montata, con le Mercedes il tempo dell’olandese è il medesimo.

A 5 minuti dal termine analizzando il passo gara di Hamilton e Verstappen è lo stesso. Sarà lotta anche questa domenica.

Giro veloce di Verstappen nella simulazione passo gara. 1:22.2 per l’olandese. 1:22.5 per Leclerc con gomma gialla. Buon tempo per il monegasco.

Bandiera a scacchi sulla seconda sessione di prove libere a Barcellona. Ecco la classifica finale:

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP Gran Premio d’Austria: orari e dove vederlo in diretta

MotoGP, Dovizioso dice addio alla Ducati

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.